CHIERI – Sabato 10 novembre a Chieri, nella giornata inaugurale della Fiera San Martino, il CIOFS-CIOFS-Centro Italiano Opere Femminili Salesiane del Piemonte, la Città Metropolitana di Torino e la Scuola Malva Arnaldidi Bibiana hanno presentato il progetto transfrontaliero ALCOTRA “VALE-Valore all’esperienza”.

Il progetto è stato ideato per cogliere le prospettive di sviluppo e le esigenze del settore della pasticceria e della gelateria in Piemonte e in Costa Azzurra, in particolare nella Città Metropolitana di Torino e nel Départementdes Alpes-Maritimes, il cui capoluogo è Nizza. In occasione del lancio della seconda edizione del percorso formativo binazionale, che avrà inizio a dicembre al CIOFS “Santa Teresa” di Chieri, si è svolto il seminario a partecipazione gratuita “Ne VALE la pena! I prodotti di eccellenza nella gelateria e nella pasticceria”. Martedì 13 novembre a Cavour nel salone comunale di piazza Sforzini, nell’ambito della manifestazione “Tuttomele”, era invece in programma un dibattito sul “valore” della frutta nella pasticceria e nella gelateria e sull’esperienza gustativa connessa, a cura della Scuola Malva Arnaldi.

I termini per candidarsi alla seconda edizione del percorso formativo per disoccupati e inoccupati maggiorenni scadono giovedì 15 novembre.
V.A.L.E. prevede un percorso formativo di 350 ore, altamente professionalizzante, suddiviso tra formazione teorico-pratica e stage nel Dipartimento Alpi Marittime in Francia, offre anche servizi integrativi utili all’inserimento lavorativo, all’autoimprenditorialità e al rinforzo delle possibilità di occupazione dei partecipanti. Il progetto nasce in due territori storicamente riconosciuti per la loro eccellenza agroalimentare per intercettare le prospettive di sviluppo e le esigenze del settore, proponendo ai partecipanti percorsi formativi transfrontalieri altamente professionalizzanti, uniti ad azioni di rinforzo dell’occupabilità e accompagnamento alla creazione di impresa.

nfimpiantibanner
coferbanner

I partner del progetto sono il CIOFS-Centro Italiano Opere Femminili Salesiane del Piemonte, la Città Metropolitana di Torino, la Scuola teorico-pratica Malva-Arnaldi di Bibiana e il Groupement d’Intérêt Public pour la Formation et l’Insertion Professionnelles di Nizza, che hanno unito le forze e le competenze per formare professionisti dell’arte dolciaria capaci di valorizzare il territorio e di avviare e consolidare attività di impresa, utilizzando i prodotti agroalimentari tipici locali e trasformandoli in prodotti artigianali di qualità.

Il progetto prevede sei percorsi formativi destinati a novanta giovani e adulti, suddivisi tra il versante italiano e il versante francese. L’originalità di VALE risiede nella definizione di un profilo professionale transfrontaliero e nelle caratteristiche del percorso di formazione, che coniuga artigianalità e innovazione imprenditoriale, valorizza l’esperienza personale e prevede servizi specifici di supporto al lavoro e all’autoimprenditorialità.
Il Consigliere metropolitano Dimitri De Vita, delegato allo sviluppo montano, pianificazione strategica, sviluppo economico, attività produttive, trasporti e formazione professionale, sottolinea che “la Città Metropolitana di Torino partecipa al progetto mettendo a disposizione le proprie competenze nell’ambito dei servizi di accompagnamento alla creazione d’impresa”. V.A.L.E. è un progetto inserito nel programma transfrontaliero ALCOTRA. “La cooperazione con Nizza nella formazione di alte professionalità, – ricorda il Consigliere De Vita – consente ai giovani imprenditori di iniziare un percorso condiviso. Il nostro Ente dà il proprio contributo con lo scopo di arrivare ad elaborare un modello di business plan per coloro che parteciperanno ai corsi.

ilbere
Tritapepe

Oggi i giovani imprenditori si confrontano con un mercato globalizzato sempre più omologato. Occorre fare in modo che i loro prodotti esprimano la cultura agroalimentare di qualità e le specificità locali dei territori in cui operano”. Dal 1994 l’Ente di area vasta – Provincia di Torino fino al 2014, Città Metropolitana dal 1° gennaio 2015 – gestisce iniziative legate all’accompagnamento e supporto alla creazione d’impresa e di promozione della cultura imprenditoriale, con il servizio “MIP – Mettersi In Proprio”, che dal 2003 è operativo nell’ambito del PO FSE Regione Piemonte. Attualmente il servizio è finanziato dal Fondo Sociale Europeo 2014-2020.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here