VENARIA REALE – “Quanti volti, quanti ricordi in tutto questo tempo. Quanto amore per la Penna nera, per l’Italia. Lo stesso amore che oggi continua fra i giovani che hanno raccolto il prestigioso testimone.”

La sede A.N.A.di via Novembre 48, ha ospitato domenica cittadini e soci per la tradizionale bagna cauda. A cent’anni dalla fine della grande guerra, gli Alpini hanno voluto ricordare con la Santa Messa di Suffragio tutte le “penne mozze” che non ci sono più.

In prima fila il capogruppo Rino Sciascia, la madrina Maria Di Benedetto e il presidente del consiglio comunale Andrea Accorsi.

nfimpiantibanner
coferbanner
Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here