TORINO – 40 mila persone in piazza questa mattina, sabato 10 novembre, per una manifestazione pacifica e senza colori di partito organizzata da sette imprenditrici: Roberta Castellina, Patrizia Ghiazza, Giovanna Giordano, Roberta Dri, Donatella Cinzano, Adele Olivero e Simonetta Carbone.

Diversi partiti politici, ma nessuna bandiera se non quella dell’Italia e dell’Europa, tutti uniti per confermare SI alla Tav.

Il Sindaco Appendino ha subito postato sui social la foto del Municipio specificando: “Questa è la porta dell’ufficio del Sindaco di Torino: è aperta e sempre lo resterà. Abbiamo sempre ascoltato tutti e continueremo a farlo. E l’ascolto è proprio una delle cose che da subito ho voluto caratterizzasse questa Amministrazione, convinta che le divisioni di questo periodo storico nascano proprio da territori e comunità che per anni hanno provato a dialogare con Istituzioni divenute sorde.

nfimpiantibanner
coferbanner

Oggi, in piazza Castello, – continua il primo cittadino – al netto delle diverse sensibilità politiche, sono state sollevate delle critiche, che accolgo, ma c’erano anche molte energie positive. Sono stati proposti alcuni punti per il futuro della Città che sono in buona parte condivisibili, anche perché rispecchiano ciò che come Amministrazione abbiamo fatto fino ad oggi e ancora intendiamo fare nei due anni e mezzo di mandato che abbiamo davanti a noi.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

Sono pronta a discuterne già dalla settimana prossima e ad instaurare un dialogo costruttivo sulla Torino di domani, anche con chi ha una visione diversa dalla nostra.
Un dialogo aperto, sincero, trasparente. Aspro, se serve. Ma vivo e sano. Nel pieno rispetto di tutte le opinioni. La porta è aperta.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here