BRANDIZZO – Alla luce degli eventi alluvionali che si stanno verificando in molte località italiane anche per la scarsa manutenzione del territorio, il Gruppo di Alternativa Civica, in seguito ad un sopralluogo, ha inviato una nota ai media per segnalare la situazione.

“Ci si è resi conto – afferma Alternativa Civica – della situazione di trascuratezza che si protrae da tempo presso l’alveo dello scolmatore del torrente Bendola. Nella parte finale risulta ostruito da cespugli e alberi di alto fusto che raggiungono anche i 5 metri di altezza. Da anni in quell’area, che non è visibile ai tanti, nel tratto finale di viale Italia lungo il polo logistico Decathlon, non viene effettuata alcun tipo di manutenzione pur essendo di esclusiva competenza del Comune.”

nfimpiantibanner
coferbanner

“L’amministrazione comunale – prosegue Alternativa Civica – deve garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica evitando eventi esondativi a causa dell’ostruzione del normale deflusso delle acque in caso di piena.

La presenza da anni di numerosi alberi alti diversi metri è la conferma che il Comune non effettua alcun tipo di manutenzione programmata.

Il nostro gruppo, per nome e per conto di brandizzesi preoccupati, ha richiesto al primo cittadino e all’assessore Merlo una pulizia urgente dell’alveo dello scolmatore del torrente Bendola per tutelare la sicurezza e l’incolumità pubblica ed evitare il pericolo di esondazioni.

Siamo certi che la risposta sarà, dopo la nostra richiesta, che l’intervento “era in programma”… “

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

IL VIDEO DI ALTERNATIVA CIVICA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here