domenica 17 Gennaio 2021

CASELLE TORINESE – In consiglio presentato un nuovo programma per il territorio

Il Documento di Programmazione è più politico e meno tecnico

CASELLE TORINESE – L’Amministrazione ha presentato un nuovo programma per il territorio. Lunedì 22 ottobre si è svolto il consiglio comunale nella sala consiliare di palazzo Mosca. Nella prima mezz’ora è stato dedicato spazio agli interventi dei cittadini. È intervenuto un solo residente, osservando che i lampioni di via degli Alpini sono rimasti spenti per tutto lo scorso fine settimana.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Ha risposto il sindaco Luca Baracco: “Ringrazio della segnalazione. Gli uffici si attiveranno quanto prima. Ma suggerisco di telefonare direttamente al numero verde dell’Enel Sole per risolvere le criticità”. Quindi è iniziata la seduta con l’appello fatto dal segretario comunale a scavalco Stefania Truscia, in condivisione con Leini. Sono seguite le comunicazioni del primo cittadino. La giunta ha prelevato 29.600 euro dal fondo di riserva per spese urgenti. Buone notizie anche per la messa in sicurezza di borgata Francia. Ha dichiarato Baracco: “La Regione ha confermato il contributo di 500 mila euro per la difesa spondale di Borgata Francia. Questo è un ottimo risultato ottenuto lavorando in sinergia con il comitato”. Quindi l’assessore Giovanni Isabella ha presentato il Documento Unico di Programmazione affermando: “Ringrazio gli operatori della ditta Boethos per i lavoro svolto. Questa volta il documento è più politico e meno tecnico”. L’avvocato Luigi Chiappero si è complimentato per l’egregia documentazione.

[su_slider source=”media: 162328,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Quindi ha sollevato un paio di questioni: “Mi pare che alle aree Ata sia stato dato uno spazio un po’ stringato. L’opera è importante e meriterebbe qualche approfondimento ulteriore. Inoltre manca una legatura di valore tra commercio viabilità e arredo urbano”. Ha replicato il sindaco Luca Baracco: “Si tiene conto dell’auspicabile avvio delle aree Ata ma la programmazione dev’essere indipendente. Si porteranno avanti dei progetti con risorse proprie”. Dopodichè si è presentata una variazione di bilancio da 1 milione 200 mila euro. Tra le opere previste ci sono la pavimentazione del parcheggio del Prato Fiera, il nuovo posteggio di viale Bona, le piste ciclabili del progetto Vela e di collegamento con Borgaro e altri interventi minori. Inoltre si è anche discusso dell’intenzione di dare priorità all’intervento di riqualificazione del vecchio Baulino.

Ha commentato Isabella: “Vogliamo espletare la gara d’appalto entro fine anno. Per il ripristino dell’edificio si sono stanziati 1 milione e mezzo di euro. Per l’ampliamento della scuola media aspetteremo ancora perchè occorre reperire 4 milioni di euro di risorse e convocare una conferenza dei servizi”. La seduta si è conclusa con la bocciatura della mozione presentata dal Movimento Cinque Stelle. Si è chiesto alla maggioranza di evitare il posizionamento delle giostre nel parcheggio del Prato Fiera fino al termine della manutenzione, ma i consiglieri si sono rifiutati di avvallare il suggerimento dei pentastellati in quanto sono già stati stanziati i soldi.

[su_slider source=”media: 147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

Leggi anche...