domenica 7 Marzo 2021

IVREA – Nalboxe contro il bullismo: Martedì 23 Ottobre la presentazione al Liceo Botta di Ivrea

IVREA – È in programma martedì 23 ottobre, alle ore 12 nei locali del Liceo Classico Carlo Botta di Ivrea la conferenza stampa di presentazione del progetto curricolare all’interno della scuola per l’autodifesa e contro il bullismo che vedrà protagonista l’ASD Nalboxe di Ivrea, che prosegue così un cammino formativo che ha già riscosso ampi consensi negli anni scorsi.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Saranno presenti all’incontro:

  • Fabio Caiazzo, dirigente nazionale ASI (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) ;
  • Lucia Mongiano, Dirigente Scolastica del Liceo Carlo Botta;
  • Filippo Amoroso e Massimo Campanale, Avvocati;
  • Andrea Montagnini, Piscologo;
  • I rappresentanti delle autorità civili e religiose della Città di Ivrea;
  • Fabrizio Nalbone, Presidente ASD Nalboxe;

[su_slider source=”media: 162328,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Obiettivo del progetto che sarà presentato il 23 ottobre è utilizzare la boxe, disciplina sportiva non a caso definita nobile arte come strumento di difesa personale, come contrasto a ogni forma di violenza. «Il nostro scopo – sottolineano i referenti dell’ASD Nalboxe – è quello di contribuire attivamente alla formazione del carattere dei giovani rafforzando la fiducia in se stessi e la consapevolezza delle proprie capacità, lavorando su autostima e forza di volontà, nel rispetto della propria persona e degli altri. Il progetto prevede la formazione sia degli studenti che del corpo insegnante, così da raggiungere in modo capillare tutti i soggetti coinvolti»

Alla base del progetto c’è un concetto fondamentale: i ragazzi rappresentano il futuro. «Noi consideriamo un privilegio poter contribuire alla loro formazione – conclude Fabrizio Nalbone – tenendo ben presenti le sfide e le difficoltà che giovani e famiglie affrontano quotidianamente. Vogliamo fornire il nostro contributo affinché i ragazzi possano contare su punti di riferimento sani e stabili, convinti che l’attività sportiva abbia un ruolo determinante in questo cammino».

[su_slider source=”media: 147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

Leggi anche...