mercoledì 21 Ottobre 2020

TORINO – Nascondevano la droga nei cassonetti e nei parchimetri: fermate 15 persone (VIDEO)

Misure cautelari nei confronti di 15 magrebini

TORINO –   Cassonetti e parchimetri usati per nascondere le dosi e minorenni utilizzati per spacciare la droga.

I carabinieri hanno smantellato un gruppo criminale di magrebini che utilizzava la strada come se fosse il loro ufficio dell’illegalità: riunioni e consegne di droga. Si tratta di una banda che aveva conquistato il monopolio dello spaccio su alcune aree del quartiere San Salvario. Centinaia di cessioni di giorno e di notte.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Il business della droga che non conosceva soste (domenica e festivi compresi). Un supermercato aperto sempre dove i clienti erano i più svariati: studenti, impiegati, operai e manager. I carabinieri della Stazione di Torino San Salvario, in collaborazione coni reparti territorialmente competenti, hanno eseguito una misura cautelare nei confronti di 15 magrebini (9 in carcere e 6 divieti di dimora nel Comune di Torino e provincia) emesse dal GIP del Tribunale di Torino per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

[su_slider source=”media: 162328,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

L’indagine ha smantellato un sodalizio criminale composto di nordafricani, in Italia senza fissa dimora, operante nel capoluogo piemontese. Il gruppo era specializzato  nella vendita di hashish, eroina, cocaina e crack,  in Via Berthollet  e utilizzava ragazzi minorenni per le consegne.

Sono state accertare 145 cessioni di droga, sequestrare 300 grammi del tipo marijuana, hashish, cocaina. crack ed eroina; Le indagini hanno permesso già di fermare 8 persone, tra arresti e denunce, responsabili di  detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

[rev_slider alias=”urb”]

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

CARMAGNOLA – In 59 a festeggiare un battesimo nel ristorante: sanzionati sia loro che il gestore

CARMAGNOLA – Erano in numero superiore rispetto a quanto previsto nella normativa anti-covid, in un ristorante di Carmagnola, per festeggiare un...

TRASPORTI – Venerdì 23 ottobre sciopero di 24 ore dei trasporti

TRASPORTI - Venerdì 23 ottobre  è previsto uno sciopero aziendale del settore trasporto pubblico locale della durata di 24 ore, proclamato distintamente dalle OO.SS....

TORINO – Incidente in via Reiss Romoli; deceduta una 62enne

TORINO – Incidente mortale in via Reiss Romoli. È accaduto questa mattina, martedì 20 ottobre, intorno alle 8.15 a Torino.

VOLVERA / ORBASSANO – Furti in chiesa: derubavano le donne mentre pregavano (VIDEO)

VOLVERA / ORBASSANO - Condotto in carcere un 56enne e alla misura dei domiciliari una 38enne perchè ritenuti responsabili di furto...

ORBASSANO – 17enne cerca di violentare una donna e poi, alla reazione di lei, di strangolarla

ORBASSANO – Un 17enne è stato arrestato in flagranza per aver tentato di violentare una donna e, alla sua reazione, di...

Ultime News

CANAVESE – 10 arresti per truffa; colpi a segno anche a Rivarolo, Caselle, Nole e Robassomero

CANAVESE – Tra almeno una ventina di colpi messi a segno tra le province di Torino, Cuneo e Aosta, alcuni erano...

Ponte Preti: avanti con la progettazione

Non è in discussione la realizzazione di una nuova struttura che sostituisca il Ponte Preti, sulla Sp. 565 del Canavese (detta “Pedemontana”),...

RIVAROLO CANAVESE – Andrea Salussoglia, ballerino, accolto al Berlin Dance Institute

RIVAROLO CANAVESE - Andrea Salussoglia, ballerino canavesano, è da due mesi a Berlino come studente del prestigioso Berlin Dance Institute, il...

RALLY – Monica Caramellino, sorride alla grande festa del “Merende”

RALLY - Ha di che sorridere Monica Caramellino sul palco arrivi del 2° Rally Trofeo delle Merende, andato in scena sabato 17...

BORGARO TORINESE – Arrestato un 32enne per estorsione e usura

BORGARO TORINESE – Era sottoposto all'obbligo di dimora, ma, nonostante questo, continuava a portare avanti l'attività di estorsione e usura e...
X