AGLIÈ – È stata inaugurata ieri, sabato 13 ottobre, la nuova Biblioteca Civica e Scolastica.

Grande partecipazione di pubblico, tra i quali diversi sindaci e amministratori (Castellamonte, San Ponso, Oglianico, San Giusto Canavese, San Giorgio Canavese, Bairo) al Salone Alladium, dove si sono tenuti i discorsi ufficiali per poi procedere, dopo lo spettacolo, al taglio del nastro inauguarle.

Si chiama “La Freccia Azzurra” ed è decisamente all’avanguardia con libri e tablet per la lettura degli e-book.

Situata nell’ex appartamento dei custodi, all’interno dell’edificio scolastico (di proprietà del Comune) e utilizzato dalle classi della Scuola Primaria facenti parte della Direzione Didattica di Castellamonte, oggi Istituto Comprensivo, è dotata di un accesso esterno e uno dall’interno della scuola per i bambini, che hanno a disposizione anche un laboratorio di lettura.

nfimpiantibanner
coferbanner

La realizzazione della biblioteca è un traguardo importante per l’Amministrazione comunale.

Individuata la struttura, nel 2014 sono partiti gli interventi edilizi per ristrutturare, mettere a norma e migliorare l’edificio scolastico è stato fatto un significativo intervento di consolidamento strutturale degli ambienti destinati alla biblioteca, che oggi si presta alla doppia funzione di biblioteca civica e di biblioteca scolastica, avendo due distinti accessi (uno all’interno della scuola e uno indipendente).

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

Parallelamente dal 2014 sono state organizzate attività di autofinanziamento e sensibilizzazione sul progetto, con il coinvolgimento e la vivace partecipazione delle scuole: acquisto da parte del Comune di libri nuovi per bambini e ragazzi (in dotazione alle scuole, con l’impegno di destinarli alla biblioteca, per una spesa complessiva dal 2014 ad oggi di € 3000,00), mercatini per la vendita di libri usati, rassegne di spettacoli teatrali per bambini, partecipazione a eventi connessi alla lettura e ai libri in sinergia con la Direzione Didattica (Nati per Leggere, #ioleggoperchè, Libriamoci, presentazioni di libri con l’autore, attività didattiche previste dal Progetto Diderot di Fondazione CRT) e laboratori finanziati dal Comune (4000,00 € per anno scolastico, dal 2015) per gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado (teatro, scrittura creativa, laboratori artistici).

A maggio del 2016, mentre fervevano lavori strutturali e attività culturali, il MIUR ha pubblicato il bando Biblioteche scolastiche innovative: la tecnologia entra a scuola in sinergia con il mondo editoriale e letterario, che prevedeva lo stanziamento di 5 milioni di euro per la realizzazione di biblioteche scolastiche più moderne e con spazi di consultazione e formazione innovativi, aperti al territorio, anche fuori dall’orario scolastico, fruibili dalle studentesse e dagli studenti, dalle famiglie e dalla cittadinanza, per la promozione della lettura e dell’educazione all’informazione, anche attraverso il prestito dei testi in formato digitale.

La Scuola Primaria “Principe Tomaso di Savoia Duca di Genova”, plesso della Direzione Didattica “Amedeo Cognengo di Castellamonte”, sotto la direzione del Dirigente Scolastico dottor Federico Morgando, ha partecipato a tale bando rientrando in fase di selezione in graduatoria in posizione utile per usufruire dei contributi previsti dal bando stesso, al progetto ha partecipato l’Amministrazione, con un cofinanziamento di 25.000€ (corrispondente a parte dei costi per gli interventi strutturali) e la Scuola Primaria, capofila del progetto ha così raggiunto un importante traguardo: 116esima posizione in graduatoria, tra i primi 500 progetti finanziati, prima scuola della Città Metropolitana di Torino (28 in tutto il Piemonte) e uno stanziamento di 20.000€ da destinare alla strumentazione digitale.

Grazie a questo finanziamento sono stati acquistati 4 computer, 5 LIM (una per ogni aula della Scuola Primaria), 1 videoproiettore, 5 kindle, 5 tablet, 1 macchina fotografica digitale, una videocamera, un impianto audio portatile e accessori (cuffie, cavalletti, box di sicurezza), il tutto destinato alla dotazione della biblioteca (ad eccezione delle LIM che saranno invece utilizzate come importante strumento didattico innovativo per gli insegnanti e gli studenti della scuola primaria).

Il Comune ha provveduto all’acquisto di tutti gli arredi della biblioteca (scaffali, tavoli, sedie, per un valore di 15.000€), mentre uno sponsor privato ha completato le forniture dell’aula laboratorio (tavoli modulari e sedie).

Il Sistema Bibliotecario di Ivrea ha catalogato ex novo tutti i libri, integrando con altro materiale editoriale e digitalizzando su piattaforma ERASMO tutto il  patrimonio, che entra ufficialmente a far parte del circuito (75 biblioteche, 800.000 titoli su catalogo online).

Un nutrito gruppo di volontari (cittadini, insegnanti e amministratori) si è reso disponibile a seguire la formazione erogata dal Sistema Bibliotecario di Ivrea per apprendere il corretto uso del software, necessario alle attività di prestito, garantendo così la copertura degli orari di apertura al pubblico (martedì 19.00 – 21.00, giovedì 16.30 – 18.30, sabato 9.00 – 12.00), mentre in orario scolastico la biblioteca sarà ad accesso esclusivo delle scuole, sia primaria che secondaria di primo grado, facenti parte dell’Istituto Comprensivo di Castellamonte.

Nel frattempo non si smette di costruire per creare contenuti, è sempre continuata la fattiva collaborazione con la Direzione Didattica, così ancora una volta il Comune (con un cofinanziamento di 7000,00 €) e la Scuola Primaria hanno partecipato e vinto un bando promosso da Fondazione CRT, con un progetto intitolato “Bibliotechiamo: conoscere, creare per crescere insieme”, ottenendo un finanziamento di 7000,00 € per progetti destinati agli studenti per le attività connesse alla biblioteca.

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here