RIVAROLO CANAVESE – Spiegamento di forze ieri sera, venerdì 12 ottobre, all’Hotel Rivarolo per l’arrivo del Ministro Luigi Di Maio, che ha incontrato gli imprenditori di Rivarolo Canavese, su invito del Drappo Bianco.

Ad attenderlo, oltre a numerosi attivisti del Movimento Cinquestelle e Sindaci del territorio, una delegazione dei lavoratori della Comital accompagnata dalla Fiom e il gruppo 41 x Tutti. Entrambi con l’intenzione di incontrarlo per chiedergli sostegno e aiuto i primi, e ricordargli le richieste i secondi.

Di Maio, poco prima di entrare alla sala congressi dell’hotel, si è fermato con i giornalisti ai quali ha sottolineato: “C’è tantissimo da fare. Ci hanno lasciato un Paese in macerie. Per rimettere le cose a posto, per quanto concerne il lavoro, non ci resta che ascoltare i lavoratori i quali ci possono indicare la strada. Dobbiamo difendere sia i lavoratori che gli imprenditori. Lunedì in consiglio verranno approvate norme importanti come la Legge Bramini che salva gli imprenditori che hanno un credito con lo Stato dal pignoramento dei beni. Abbiamo dichiarato che avremmo abolito 400 leggi, contiamo di abolirne 260 entro la fine dell’anno. Si deve snellire la burocrazia in modo da lasciare in pace le imprese, perchè possano decollare. Verrà varato un nuovo codice del Lavoro che detterà le norme per i lavoratori e le imprese in modo molto semplice e snello.”

nfimpiantibanner
coferbanner

Per quanto concerne l’interesse di Ferrovie dello Stato per Alitalia, ha affermato: “Non è un’opera di salvataggio ma di grande rilancio. Lo Stato, come è scritto nel Contratto di Governo, manterrà il controllo tramite il prestito già versato ad Alitalia. Da questa manifestazione di interesse potrebbe nascere l’unico gruppo al mondo gomma, ferro e aria che esista e questo ci permetterebbe una certa intermodalità: viaggiare con un unico biglietto e con un piano integrato dei trasporti. Parleremo con i partner industriali che ci hanno dato disponibilità.”

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

GUARDA I VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here