RIVAROLO CANAVESE – L’Associazione Liceo Musicale di Rivarolo è stata una tra le prime scuole di musica a firmare nel novembre 2009 la convenzione con il Conservatorio di Musica A. Vivaldi di Alessandria con l’intento non solo di adeguare i programmi dei propri corsi alle novità apportate dalla riforma dei Conservatori ma anche e soprattutto con l’intento di avere un punto di scambio di esperienze e di attività artistiche.

In nome di tutto ciò molti sono stati in questi anni i momenti di collaborazione, uno fra tutti la nascita ed il successo della “Musica in Rete”: una lunga maratona musicale che coinvolge gli allievi del Conservatorio insieme con quelli delle scuole della Rete di formazione di base arrivata oramai alla sua ottava edizione ed organizzata nella giornata dedicata dal Ministero dei Beni Culturali allo sviluppo del Patrimonio Artistico.

L’associazione Liceo Musicale di Rivarolo insieme con il suo storico partner “Istituto L. Rocca di Alba” ne ha seguito da subito la nascita e la crescita partecipando attivamente a tutte le edizioni con proposte musicali sempre diverse che hanno presentato al Conservatorio tanti allievi anche giovanissimi.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Come hanno ricordato il direttore del Conservatorio Gianni Gioanola e il direttore artistico dell’associazione Sonia Magliano alla presentazione di questa edizione, questo momento serve ai ragazzi per prendere le dimensioni con la realtà Accademica, a volte per decidere anche del loro futuro professionale ma serve anche ai docenti del Conservatorio per conoscere nuovi giovanissimi musicisti proponendo loro delle idee per la prosecuzione della loro attività artistica e didattica.

Per l’edizione di quest’anno, che si è tenuta domenica 30 settembre, l’associazione ha proposto le esibizioni di ragazzi giovani che si stanno appena affacciando all’opportunità del futuro Accademico, altri che hanno avuto occasione di cimentarsi da poco con certificazioni e prove di verifica, ed altri ancora che ne hanno seguito i consigli fino a decidere di entrare nel mondo del professionismo proprio a testimonianza di tutte le fasi del percorso di studio. Hanno dunque suonato la flautista ed il clarinettista Giulia NIGRA e Gabriele DATA accompagnati al pianoforte rispettivamente da Beatrice PASCALE (oramai laureanda presso lo stesso conservatorio e piacevole “guest star” dell’evento) e Gioele TARSIA, la pianista e percussionista Francesca ZERBO, il chitarrista Bishal NIGRA, e la band formata da Giorgia GOGLIO, Costanza ELLENA, Valerio FORNERIS e Marco LUPOLI la quale ha presentato una versione trash di un classico quale il brano “Gnossienne” di Erik SATIE a dimostrazione di come il Conservatorio di Alessandria sia aperto ad ogni forma colta di contaminazione.

ilbere
Tritapepe

Ottimo è stato il risultato che è il frutto del lavoro empatico con i loro insegnanti Bruna Querio, Lorenzo Vacca, Gino Borio, Sonia Magliano e Francesco Vecchia.

Prossimo appuntamento artistico lo spettacolo “Cinema Dreams” che inaugura la stagione teatrale di Rivara domenica 21 ottobre alle ore 16.30.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here