SAN BENIGNO CANAVESE – La Biblioteca di San Benigno C.se, ha organizzato un bel Sabato sera, rivolto alle famiglie locali, per giocare insieme, con I Giochi della Gentilezza, in un laboratorio condotto da Luca Nardi, volto a conoscere ed allenare la comunicazione gentile.

La comunicazione gentile é costituita da un insieme di conoscenze e di qualità, utili per andare d’accordo, vivere in armonia con il prossimo ed essere più felici. Anche davanti ad una situazione spiacevole, se sappiamo comunicare gentilmente, riusciremo ad affrontarla e superarla senza soffrire, o fare stare male qualcun’altro; saper comunicare gentilmente coi propri figli contribuisce a rendere più sereno e costruttivo il rapporto genitore-figlio; esprimere il proprio disaccordo comunicando con gentilezza é più costruttivo, che lamentarsi con arroganza.

La comunicazione gentile può essere espressa attraverso le parole (saper scegliere quelle giuste), l’ascolto (é triste parlare a qualcuno che non ascolta), l’attenzione (essere presenti quando colloquiamo, oltre che con il corpo, anche con la testa), l’ordine delle idee (avere ben chiaro ciò che si vuole comunicare), la voce (la tonalità é importante per essere coerenti con ciò che diciamo) .

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Queste conoscenze sono state allenate, da genitori e bambini, giocando con Giochi della Gentilezza centrati sulla manualità, questo ha permesso di tenere alta l’attenzione anche dopo le 22 di sera. Soddisfatta della partecipazione la bibliotecaria Silvia Serolo, che, insieme a Luca Nardi, augura a tutte le famiglie, che hanno partecipato, di poter mettere in pratica le conoscenze apprese, con semplicità, durante la serata, anche nella quotidianità, per vivere ancora più felicemente coi propri bambini.

ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here