TORINO – Per un’attività delegata dalla Procura della Repubblica di Torino e affidata al personale della Sezione di Polizia Giudiziaria della Squadra “Tratta e sfruttamento della prostituzione”, gli Agenti del Reparto di Polizia Giudiziaria della Polizia Municipale Torino, hanno proceduto in questi giorni, coi colleghi della Sezione di P.G., su delega del Giudice delle Indagini Preliminari e del Pubblico Ministero, al sequestro preventivo di tre centri massaggi ubicati a Torino in via Tonale, corso Vigevano e via Governolo.

I 3 centri, tutti dotati di sistema di videosorveglianza interna ed esterna, risultavano  gestiti da tre sorelle che potevano così controllare tutto ciò che accadeva.

Sono stati posti sotto sequestro agende, tablet, cellulari e supporti informatici utili  per il prosieguo delle indagini. Questo è lo sviluppo dell’opera di investigazione che, nel gennaio 2017, aveva portato alla chiusura di 42 centri massaggi. 6 le persone indagate, 2 per ogni centro, per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

13 le ragazze di nazionalità cinese trovate nei locali e accompagnate presso il Comando della Polizia Municipale Torino di via Bologna 74; due di queste sono state denunciate per violazione alla Legge sull’Immigrazione. Migliaia di euro, proventi delle attività illecite, sono stati posti sotto sequestro in quanto trovati occultati in armadi o celati negli abiti delle ragazze. L’opera di monitoraggio di questi sedicenti Centri Massaggi continua

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here