LA LOGGIA – La rassegna musicale “Organalia – Sensazioni d’Autunno” prosegue sabato 29 settembre nella chiesa parrocchiale di San Giacomo apostolo a La Loggia, con un concerto di cui sarà protagonista Gianfranco Luca, che siederà alla consolle dell’organo costruito da Luigi Berutti nel 1949, revisionato da Renzo Rosso nel 2005 e attualmente in manutenzione da parte di Roberto Curletto di Vinovo.

Il programma sarà aperto dalla Marche Religieuse su un tema di Händel di Alexandre Guilmant, compositore francese vissuto a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Seguirà una pagina musicale emblematica del movimento ceciliano: l’”Ave Maria” opera 104 numero 2 di Marco Enrico Bossi. A La Loggia Gianfranco Luca proporrà anche autori non molto conosciuti al grande pubblico ma che hanno scritto brani di notevole interesse. Così si potrà ascoltare la “Toccata” di Georgi Mushel, “Images de Paris” di Julien Bret, “Elegy” di Nicholas Bowden. Accanto a questi compositori ci sarà Edward Elgar con “Nimrod” da “Enigma variations”, l’”Offertoire” di Edouard Batiste, il “Rondò alla celtica” di Hans-Abdré Stamm, la “Passacaglia” di Rheinberger e il “Prelude in Classic Style” di Gordon Young. In chiusura ancora una composizione di Guilmant, il “Grand choeur triomphale in A” opera 47 numero 2. Il concerto sarà ad ingresso con offerta libera ed è patrocinato dal Comune di La Loggia.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Domenica 30 settembre alle 21 nella chiesa parrocchiale della Natività di Maria Vergine ad Almesesi terrà invece il concerto dell’organista polacco Karol Mossakovski, il quale, alla consolle dello strumento realizzati dai Fratelli Ruffatti nel 1971, eseguirà musiche di Mozart, Bach, Mendelsshon e Duruflè e tre improvvisazioni di sua composizione. Il concerto è stato organizzato dal coro “Mater Ecclesiae” nell’ambito della rassegna “Musica d’Autunno”.

Venerdì 19 ottobre alle 21 nella Collegiata di Santa Maria della Scala a Moncalierisi terrà l’ultimo dei sei concerti della stagione “Sensazioni d’autunno”, con la partecipazione di Giovanni Miszczyszyn al flauto traversiere e Danilo Costantini al claviorgano. Il programma permetterà al pubblico di scoprire la musica alla Corte dei Savoia nel XVIII secolo, con autori quali Felice Giardini, Salvatore Lancetti, Carlo Ignazio Monza e Alessandro Besozzi.

ilbere
Tritapepe

Tutti i concerti saranno ad ingresso con libera offerta e sono patrocinati dai rispettivi Comuni, oltre che dalla Città Metropolitana di Torino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here