TORINO – Quando gli agenti della Squadra Mobile sono giunti in via Verolengo, l’uomo, un cittadino marocchino di 45 anni, ha provato a fuggire, abbandonando sul posto delle borse con all’interno la refurtiva e ingaggiando con gli operatori anche una colluttazione.

Era giunta una segnalazione alla Centrale di un furto in atto su autovettura con la descrizione dettagliata di due cittadini stranieri. La scena è stata vista da una passante che ha notato i due stranieri: mentre uno dei due infrangeva il vetro deflettore sinistro di una station wagon per poi entrarvi, l’altro attendeva che il complice gli aprisse la portiera lato guida per poter accedere all’abitacolo del veicolo.

Appena notati i poliziotti, i due che si erano appena allontanati da un’altra autovettura, si sono messi in fuga. Il quarantacinquenne, con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato per furto aggravato su autovettura in concorso con un’altra persona rimasta ignota.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

L’uomo è stato anche denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale.

ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here