TORINO – “Consegne h24 solo su appuntamento telefonico”. I carabinieri della Compagnia di Torino Oltre Dora hanno chiuso,  in via Bologna 267, ieri sera alle 19, una centrale di spaccio.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Fouad Anouar, marocchino di 21 anni,  residente Torino, è stato fermato subito dopo aver consegnato le dosi di hashish a un tossicodipendente italiano di 24 anni. L’uomo è stato arrestato per detenzione e spaccio di droga.

I condomini hanno segnalato ai carabinieri un continuo, di giorno e di notte,  via vai di persone da un appartamento al sesto piano occupato da una famiglia di marocchini. Prima di entrare in casa, i militari hanno fermato un cliente con 7 grammi di hashish e poi hanno atteso l’arrivo di uno dei componenti del nucleo famigliare (un fratello di Fouad)  per entrare nell’appartamento trasformato in un market della droga.  All’interno, i carabinieri hanno trovato Fouad e un fratello di 14 anni, mentre la madre era al lavoro.

[su_slider source=”media: 162328,150947,143165″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Molto probabilmente tutti i fratelli  (con turni di servizio sulle 24 ore) sono impegnati nell’attività di smercio dello stupefacente ma al momento  non è stato possibile accertarlo.La perquisizione ha permesso di sequestrare 1 busta in cellophane con 1 chilo di marjuana, 25 ovuli  contenenti 258 grammi di hashish, un bilancino di precisione e 170 euro in contanti.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA LE FOTO

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here