TORINO – Presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Torino, alla presenza del Dirigente  Stefano Suraniti, si è svolto un incontro partecipato con la referente scuola del Comitato Provinciale di Torino per l’Unicef,  Bruna Trucchi, per illustrare le finalità e i contenuti del Progetto M.I.U.R. – UNICEF: “Verso una Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”.

Il Progetto, frutto di un Protocollo d’intesa tra il M.I.U.R. e il Comitato Italiano per l’UNICEF, trova riferimento nelle indicazioni per l’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”, in cui si evidenzia come l’educazione alla cittadinanza e alla Costituzione, alla partecipazione e alla cultura della legalità costituisca parte integrante dell’apprendimento, una dimensione trasversale a tutti i saperi, nonché una premessa culturale indispensabile a tutte le discipline di studio e alle attività connesse. Il suo obiettivo è tradurre in proposte educative i principi ispiratori della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (non discriminazione; diritto alla vita, alla sopravvivenza, allo sviluppo; ascolto e partecipazione; superiore interesse del bambino) e il diritto all’apprendimento di ogni bambino (art. 29 della Convenzione).

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Durante l’incontro, al quale ha partecipato anche il Antonio Sgroi Presidente del Comitato Provinciale di Torino per l’UNICEF, si sono affrontati temi attinenti l’infanzia vista dal mondo scuola, con particolare riguardo  “alla cittadinanza attiva”  in aderenza alla Convenzione ONU (N.Y. 20-11-1989). Al progetto “Verso una Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti”, potranno aderire da settembre 2018 tutte le scuole  registrandosi nelle pagine dedicate del MIUR e di UNICEF Italia.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here