LOMBARDORE / LEINI – È durato circa quindici giorni il lavoro fatto dalla ditta preposta dalla Città Metropolitana sulla Sp 460, nel tratto compreso tra Lombardore e Leini.

Il tratto in questione era stato chiuso lo scorso 14 aprile per via di un cedimento che aveva reso la carreggiata molto pericolosa, e aveva causato diversi incidenti, di cui uno mortale.

L’intervento, costato alla Città Metropolitana quasi 200mila euro, riguardava il consolidamento del tratto stradale,  e la carreggiata era stata riaperta al traffico veicolare dopo oltre quattro mesi di cantiere, ovvero lo scorso 30 agosto, lasciando l’Sp 460 asfaltata a tratti, ovvero solo nei punti in cui era stato effettuato il lavoro di ripristino.

Ed è proprio in uno di questi punti che la strada ha ceduto nuovamente. A segnalarci il cedimento un lettore che oggi ci ha inviato la segnalazione (e che l’ha inviata anche alla Città Metropolitana stessa la quale gli ha risposto che “ne avrebbe preso nota”), e che ci ha spinti a compiere una verifica in prima persona.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

La carreggiata ha ceduto in un tratto, nella corsia in direzione Torino. Sul manto stradale si è aperta una grossa crepa che inclinato il tratto. Oltre a quella, ben visibile, un’altra crepa, che visibilmente tende ad aprirsi, si è formata in centro alla corsia parallelamente al bordo strada.

Si raccomanda di porre la massima attenzione nel percorrere il tratto stradale.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

1 COMMENTO

  1. Uno schifo.mangia soldi a tradimento.e noi come al solito paghiamo.quante persone dobbiamo mandare in galera per negligenza dato che lavoraro con i piede e senza cervello.vergogna…………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here