domenica 1 Novembre 2020

TORINO – Vandalizzata con scritte la lapide a Giuseppe De Masi, vittima Thyessenkrupp (FOTO)

Dolore, rabbia e amarezza per il gesto

TORINO – “Pretendo delle scuse, questo è un atto vergognoso. Sarà anche stata una ragazzata, ma non si scrivono certe stupidate su una lapide e poi magari la prossima volta non si accontentano di scrivere ma la prendono a martellate”.

[rev_slider alias=”paonessa”]

È infuriata Rosina Platì la mamma di Giuseppe Di Masi il 26 enne che perse la vita quella maledetta notte del 6 dicembre 2007, nel rogo della Thyssenkrupp di Torino.

“In questo campetto di via Ponderano mio figlio veniva a giocare a pallone e qui sorge la panchina che l’Amministrazione comunale e la Circoscrizione 5 ha voluto dedicare otto anni fa alla sua memoria”. Ieri mattina il segretario nazionale dell’associazione Libertà di Parola Marco Lo Coco ha notato le scritte e le ha segnalate alle autorità competenti.

[su_slider source=”media: 162328,150947,143165″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“I nostri genitori ci hanno donato educazione e rispetto – scrive sulle pagine social l’ex deputato e operaio della Tyssen Antonio Boccuzzi – I vostri sono stati avari e non vi hanno dato ne l’una né l’altro. Siete stati fortunati perché non siete stati beccati sul fatto dal sottoscritto o da qualche amico di Mase altrimenti avreste percorso l’intera circoscrizione di corsa e a calci nel sedere. Come avete fatto questo scempio ora siete pregati di pulirlo, se volete in silenzio, di notte dove si nascondono i codardi. Se qualcuno avesse visto qualcosa può contattarmi in privato perché vengano presi provvedimenti nei confronti di questi piccoli idioti che pensano tutto sia legittimo e concesso”.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Dura la reazione del presidente dell’associazione di quartiere “I ragazzi del campetto” Donato Villani che organizza ogni anno un torneo in ricordo di Giuseppe Di Masi “Ora i vandali che hanno deturpato una targa che ricorda un loro amico cresciuto nella zona e scomparso tragicamente è un fatto vergognoso, devono pulire questo scempio e ciò che mi rammarica e che ci avevano promesso un giardino e le cose sembrano andare a rilento”.

[rev_slider alias=”urb”]

GUARDA LE FOTO

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

SAN MAURO TORINESE – Incidente sul lavoro, deceduto un 47enne

SAN MAURO TORINESE – Incidente mortale sul lavoro, questa notte, alla Tecnofiniture di via Liguria a San Mauro Torinese.

TORINO – Riprendono le truffe agli anziani, che utilizzano il Covid come espediente

TORINO - Con la risalita dei contagi dovuti al virus Covid-19 è ripreso il fenomeno delle truffe che utilizza l’emergenza sanitaria...

CORONAVIRUS – Nursind sollecita: “Subito assunzioni!”

CORONAVIRUS - “La macchina burocratica non può rallentare lo scorrimento delle chiamate dalla mobilità infermieri. A diversi giorni dalla pubblicazione della...

TORINO – Omicidio Ollino: arrestato un 42enne

TORINO - All’alba, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino hanno arrestato il presunto autore dell’efferato omicidio di...

PIANEZZA – Ladro fa il gesto delle corna alla telecamera: identificato e arrestato (VIDEO)

PIANEZZA - Dopo un furto ha guardato la telecamera e ha salutato con il gesto delle corna. L’uomo è stato identificato...

Ultime News

BORGOFRANCO D’IVREA – Incendio canna fumaria in una casa a Baio Dora

BORGOFRANCO D'IVREA – Intervento dei Vigili del Fuoco di Ivrea questa sera, sabato 31 ottobre, in via Nicoletta, a Baio Dora...

CUORGNÈ – Ospedale convertito in Covid Hospital, il commento del Sindaco Pezzetto

CUORGNÈ - “Capisco che il tempo sia un fattore determinante in una situazione pandemica ma leggere dai giornali della trasformazione in...

COVID – 16 Strutture ospedaliere piemontesi convertite in Covid Hospital (anche Cuorgnè e Lanzo)

COVID – La Regione Piemonte ha disposto la conversione immediata di Covid Hospital di alcune strutture ospedaliere. In...

IVREA – A.F.I: “Quello del 1 novembre non è un mercato straordinario, ma una Fiera, vietata dal Dpcm”

IVREA – È sul piede di guerra l'Associazione Fieristi Italiani che ha chiesto l'annullamento del “Mercato straordinario” Crocetta in Tour in...

RIVAROLO CANAVESE – Riparte la consegna farmaci e telefono amico del Comitato CRI locale

RIVAROLO CANAVESE - Visto il riacutizzarsi dell'emergenza Covid19 tornano pienamente operativi i servizi di consegna a domicilio di farmaci e di...