AUTOMOBILISMO – Si è rivelato decisamente al di sotto delle aspettative il ritorno all’agonismo di Lorenzo Veglia a conclusione della pausa estiva. Il pilota di Leini, impegnato nella partecipazione al Campionato Italiano GT e parte integrante dell’appuntamento di Vallelunga dello scorso weekend, non è andato oltre ad una “top ten” conquistata in condizioni limite.

Al volante della Lamborghini Huracàn messa a disposizione dal team Antonelli Motorsport, il giovane piemontese – costretto al forfait nelle prove libere a causa di impegni professionali – si è dovuto accontentare di una ottava piazza in Gara 1 e di una nona posizione in Gara 2. Un doppio riscontro condizionato dalla partenza nelle retrovie legato alle prove di qualificazione, dove un problema alla GT3 – prontamente risolto dal team – ha limitato le ambizioni di Lorenzo Veglia e del suo compagno di squadra Martin Vedel.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

“Una gara sicuramente da archiviare prima possibile – il commento di Lorenzo Veglia – dove non ho potuto esprimere quelle che erano le prerogative della vigilia. Sapevo delle difficoltà a cui sarei andato incontro rinunciando alle prove libere ma non avevo messo certamente in conto il fatto di dover subire una situazione di partenza alquanto limitante. Vallelunga si è rivelato un tracciato poco fortunato per me, ora dovrò lavorare per presentarmi a Monza nelle migliori condizioni mentali e riscattare questo fine settimana tutt’altro che soddisfacente”.

La programmazione sportiva di Lorenzo Veglia riprenderà con la partecipazione al prossimo appuntamento di Campionato Italiano GT, dal 5 al 7 ottobre sull’asfalto dell’Autodromo di Monza.

ilbere
Tritapepe
Nella foto (free copyright Signori): Lorenzo Veglia in azione a Vallelunga

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here