TORINO – Sono entrambi cinquantenni i soggetti arrestati dagli agenti della Squadra Volante per il reato di furto aggravato.

Non si tratta di un reato in concorso tra i due, ma bensì di due eventi distinti. I poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale, ieri pomeriggio, sabato 25 agosto, nel giro di due ore, sono stati impegnati nelle ricerche dei due soggetti per due furti di autoradio commessi in due zone diverse di Torino.

Paonessa
nfimpiantibanner

In zona San Salvario, una coppia di cittadini rumeni ha chiesto l’intervento della Polizia per aver sorpreso e trattenuto un ladro. Era ancora seduto nell’autovettura della fidanzata quando il ragazzo gli ha chiesto cosa facesse lì.

L’uomo, un cittadino italiano, ha presentato molte scuse, ha quasi tentato di impietosire i due giovani nel tentativo di farla franca, ha proposto loro la riconsegna dell’autoradio più un altro stereo estratto dal suo zainetto in cambio della libertà ma i ragazzi non si sono fatti convincere. L’uomo però, subito dopo,  ha finto di sedersi sul marciapiedi ed è scappato in direzione di via Ormea.

ilbere
Tritapepe

Grazie alle descrizioni fornite, gli agenti sono riusciti, dopo poco, a rintracciare l’uomo all’angolo Ormea/Bidone. Stava correndo nel tentativo di trovare un nascondiglio. È stato immediatamente fermato e perquisito.

Il cinquantaduenne è stato trovato in possesso di una tronchese e un coltellino. Durante quel fermo, un’altra ragazza si è avvicinata ai poliziotti dicendo che era stata vittima di furto. In quella circostanza la donna ha riconosciuto una delle due autoradio come di sua proprietà. L’italiano a suo carico aveva precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

In zona Madonna di Campagna, un residente ha segnalato ad una pattuglia di passaggio la presenza di un cittadino extracomunitario che poco prima aveva fatto scattare l’allarme di un’autovettura parcheggiata per poi allontanarsi e ritornare dopo poco per depredare oggetti dall’abitacolo.

Gli agenti, avendo delle descrizioni ben dettagliate, si sono immediatamente messi alla ricerca del soggetto, sono riusciti subito ad intercettarlo nei pressi di piazza Manno. L’uomo, armato di un martellino frangi vetro, stava per spaccare il finestrino di un’altra autovettura quando, notata la polizia, ha desistito, si è nascosto tra le auto in sosta nel tentativo di eludere il controllo ma gli operatori lo avevano già notato.

È stato trovato in possesso di diversi oggetti e monete di provento furtivo, un involucro di crack, per il quale è stato sanzionato amministrativamente, e un paio di forbici.  Il cinquantenne del Ruanda, irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti di polizia, è stato anche denunciato per dei furti pregressi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.