TORINO – Si è svolta il 9 agosto una giornata di controlli straordinari denominata “Summer clean station”, presso 10 delle principali stazioni nazionali: Torino Porta Nuova, Milano Centrale, Genova P. Principe, Venezia Mestre, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Roma Termini, Napoli Centrale, Bari Centrale, Palermo Centrale.

Paonessa
nfimpiantibanner

L’operazione ad alto impatto negli scali ferroviari e relative adiacenze è stata disposta dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza per innalzare ulteriormente il livello di attenzione rispetto alle infrastrutture ferroviarie, anche alla luce del maggior afflusso durante il periodo estivo.

In campo, a Torino, personale della Questura e della Polizia Ferroviaria, con il supporto delle unità cinofile e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, in particolare smartphone di ultima generazione con lettura ottica dei documenti, e metal detector per le verifiche sui bagagli. Coinvolti anche gli enti locali nell’action day finalizzata al contrasto di ogni forma di illegalità ed attività abusiva nelle stazioni e dintorni.

ilbere
Tritapepe

Complessivamente a Torino PN la Polizia di Stato ha impegnato 50 operatori, con personale dei Commissariati Centro e Barriera Nizza, del Compartimento Polfer, personale articolato in 12 pattuglie sia in uniforme che di polizia giudiziaria in abiti civili, nonché contingenti del Reparto Mobile; i controlli si sono estesi anche alle zone prospicienti con particolare attenzione per via Nizza, via Sacchi, piazza Carlo Felice ed i circostanti portici e si sono protratti per tutta la giornata.

Il controllo capillare, ma comunque sempre discreto e non invasivo, del flusso di persone in ingresso ed uscita dalla struttura ferroviaria, metropolitana ed adiacenze, ha portato all’identificazione di 158 persone, di cui stranieri 51 extracomunitari e 10 comunitari, un allontanamento in base alla recente normativa sul “daspo urbano”, mentre un sedicente cittadino della Bosnia Erzegovina del campo nomadi di Strada Aeroporto è stato denunciato perché non ottemperante a recente ordine del Questore di lasciare il Territorio Nazionale ed un cittadino nigeriano è stato accompagnato negli Uffici Polfer per essere meglio identificato.

Prosegue la vigilanza della Polizia di Stato, anche con servizi straordinari, delle stazioni ed aree adiacenti oltre che a bordo treno, visto l’incremento del flusso di viaggiatori in partenza per le località di villeggiatura ed i numerosi turisti che raggiungono le città di arte e svago al fine di contrastare ogni forma di illegalità ed abusivismo inibenti la libera fruibilità del trasporto ferroviario ed innalzare negli utenti del servizio ferroviario la soglia della sicurezza percepita, grazie ad una presenza visibile, tangibile ed efficace a livello operativo degli operatori di Polizia.

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.