12:47 CRONACA – Milano: riqualificazione Lorenteggio, 950mila euro per Pas

Milano, 7 lug. (AdnKronos) – Accompagnare gli abitanti degli alloggi pubblici del quartiere Lorenteggio (un quadrante compreso tra le vie Giambellino, Inganni, Lorenteggio e Odazio per 400 nuclei familiari interessati al piano di mobilità per gli stabili in via di demolizione e ricostruzione) in una delle più importanti trasformazioni urbane di Milano, essere per loro il punto di riferimento nella zona che cambia.

Sono state appena approvate dalla Giunta di Palazzo Marino le linee di indirizzo per l’affidamento del Servizio di Accompagnamento Sociale (Pas), che dovrà svolgere attività di presidio locale, informazione, comunicazione, interazione con gli abitanti, mediazione dei conflitti connessi alla presenza dei cantieri, intercettazione dei bisogni e delle opportunità, attivazione e sviluppo di comunità. E, più in generale, si occuperà di monitorare lo stato di avanzamento del programma.

Un intervento di accompagnamento che sarà finanziato con 950mila euro. La sua sede operativa sarà in quartiere, in uno spazio da definire di proprietà Aler messo a disposizione per tutta la durata del programma, fissata in 36 mesi consecutivi. Il Bando per l’affidamento, in capo alla Direzione Periferie del Comune, è in via di definizione e verrà pubblicato nelle prossime settimane.

(AdnKronos) – Accompagnare gli abitanti degli alloggi pubblici del quartiere Lorenteggio (un quadrante compreso tra le vie Giambellino, Inganni, Lorenteggio e Odazio per 400 nuclei familiari interessati al piano di mobilità per gli stabili in via di demolizione e ricostruzione) in una delle più importanti trasformazioni urbane di Milano, essere per loro il punto di riferimento nella zona che cambia.

Sono state appena approvate dalla Giunta di Palazzo Marino le linee di indirizzo per l’affidamento del Servizio di Accompagnamento Sociale (Pas), che dovrà svolgere attività di presidio locale, informazione, comunicazione, interazione con gli abitanti, mediazione dei conflitti connessi alla presenza dei cantieri, intercettazione dei bisogni e delle opportunità, attivazione e sviluppo di comunità. E, più in generale, si occuperà di monitorare lo stato di avanzamento del programma.

Un intervento di accompagnamento che sarà finanziato con 950mila euro. La sua sede operativa sarà in quartiere, in uno spazio da definire di proprietà Aler messo a disposizione per tutta la durata del programma, fissata in 36 mesi consecutivi. Il Bando per l’affidamento, in capo alla Direzione Periferie del Comune, è in via di definizione e verrà pubblicato nelle prossime settimane.

(AdnKronos) – Intanto, il primo dei tre edifici di via Lorenteggio 181 è stato abbattuto nell’ottobre scorso, nei prossimi mesi si procederà con gli altri interventi: l’avvio del piano di demolizioni e ricostruzioni, in capo ad Aler e Regione Lombardia, con il supporto tecnico di Infrastrutture Lombarde, ha alzato il sipario sull’intera operazione che estende il suo raggio d’azione dalle case a tutto il quartiere. Al Comune spettano il miglioramento delle strade (a partire da via Giambellino), dei marciapiedi e del verde pubblico attrezzato, oltre all’efficientamento della scuola dell’infanzia di via Narcisi e alla realizzazione della nuova biblioteca di via Odazio, per la quale a giugno sono stati proclamati i vincitori del bando di progettazione ed esecuzione (un team internazionale guidato dall’architetto cileno Urtzi Grau).

Nell’edificio di via Giambellino 150 troverà posto il Community hub, un centro di formazione ed orientamento al lavoro, di servizio per la locazione e per lo sviluppo di nuove imprese. L’obiettivo generale è il rafforzamento del sistema dei servizi per il quartiere e la città, che comprende anche il mercato e il centro per le associazioni locali.

Gli interventi relativi all’Erp sono finanziati con fondi strutturali europei Por/Fesr per un ammontare di 45 milioni di euro. Nel complesso, le risorse investite per la riqualificazione del quartiere, compresi anche i fondi Por Fse e Pon, quelli regionali e quelli comunali, arrivano a circa 95 milioni.


13:28 CRONACA – Palermo: Leo Gullotta e la città ‘bambina’, ecco il 394esimo Festino di S.Rosalia

Palermo, 7 lug. (AdnKronos) – Sarà il popolare attore italiano Leo Gullotta a ‘raccontare’ il 394esimo Festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo, e a ‘cucire’ i vari momenti del grande spettacolo, allestito sotto la direzione artistica di Lollo Franco e Letizia Battaglia, che come ogni anno si snoderà lungo il percorso che dal Piano di Palazzo Reale porta al Foro Italico. Leo Gullotta, intervenuto telefonicamente alla conferenza stampa, ha accettato il ruolo con grande entusiasmo e sarà, dunque, uno dei protagonisti principali, insieme a numerosi ospiti internazionali, della nuova edizione del Festino, inserita nel programma di Palermo Capitale della cultura 2018.

Il programma del Festino è stato svelato questa mattina in conferenza stampa alla Curia arcivescovile alla presenza dell’arcivescovo, monsignor Corrado Lorefice, del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore alla Cultura Andrea Cusumano, dei direttori artistici del Festino Lollo Franco, Letizia Battaglia e di Vincenzo Montanelli, direttore tecnico della VM Agency Group che si è aggiudicata l’organizzazione dell’intera manifestazione.

Leo Gullotta aprirà il Festino, intorno alle 21, dal Piano di Palazzo Reale, accompagnando il pubblico, con la sua capacità recitativa e la sua inconfondibile voce, nella rappresentazione della vita della Santa, patrona di Palermo. Il primo quadro avrà la coreografia di Luc Bouy e vedrà la partecipazione del Coro delle voci bianche della Fondazione ‘Orchestra sinfonica siciliana’ con la direzione musicale del maestro Giuseppe Mazzamuto. Il tema conduttore del 394esimo Festino è ‘Palermo Bambina’ e da qui nasce l’idea di una rappresentazione della ‘Santuzza’, nel periodo in cui matura l’abbandono dell’agiatezza a lei riservata per la consacrazione a Dio. Il carro, allestito da un team di artiste professioniste, rappresenta un veliero con due alberi e saranno ben visibili i fiori simbolo di Santa Rosalia, rosa e lilium, in un gioco di colori allegro e fiabesco dedicato alla fanciullezza. Al suo fianco, da Palazzo Reale ai Quattro Canti, la Kids Orchestra Band del Teatro Massimo, composta da ragazzi compresi tra gli 8 e i 15 anni.

(AdnKronos) – Fra le sorprese della 394esima edizione c’è la presenza di Kitonb Project, compagnia di teatro estremo. Il loro spettacolo davanti alla Cattedrale, accompagnato da Leo Gullotta nei panni del diarista, simboleggerà la peste a Palermo e il miracolo del 1624 con un susseguirsi di effetti speciali che prima creeranno un’atmosfera inquietante per poi dare vita a un’esplosione di liberazione e gioia. Ancora emozioni ai Quattro Canti dove la compagnia catalana de ‘La Fura dels Baus’, celebre in tutto il mondo, racconterà la liberazione dalla peste con una performance di particolare suggestione, con effetti scenici e di luce mai visti e con la partecipazione di numerosi artisti ‘volontari’ reclutati in città. Sempre ai Quattro Canti, come da tradizione, ci sarà l’omaggio floreale del sindaco.

Il finale, a Porta Felice, sarà gioioso, colorato e ricco di allegria. Non a caso i protagonisti saranno piccoli danzatori con la performance di un ‘Angelo’ a cura di Kitonb Project. Il Carro poi raggiungerà il Foro Italico dove la festa si concluderà con i giochi d’artificio. Molto ricco di eventi e di spunti culturali anche il programma della manifestazioni che animeranno la città dal 10 al 13 luglio tra piazza Pretoria, piazza Marina, piazza Bologni, piazza Monte di Pietà, la Cattedrale e Palazzo Sant’Elia, che ospiterà la mostra fotografica ‘Per amore di Rosalia’. La formale inaugurazione del 394esimo Festino avverrà a Piazza Pretoria il 10 luglio alle 18.30 con il saluto istituzionale delle autorità a cui farà seguito il ballo dei ‘Giganti di Mistretta’ e la sfilata che si concluderà davanti alla Cattedrale in onore di Santa Rosalia.

(AdnKronos) – Tra gli spettacoli più importanti per il suo elevato valore sociale c’è ‘Rosalia è Palermo’, messo in scena il 12 e 13 luglio, alle 21, a piazza Monte di Pietà, dalla Compagnia teatrale dei detenuti, attori del carcere Ucciardone, diretta da Lollo Franco, con la partecipazione straordinaria della piccola Marialisa Pagano nel ruolo di Rosalia. Di particolare rilevanza il ‘Festinello – Il Carro di Santa Rosalia dei bambini’ che sfilerà l’11 luglio alle 18.30 dalla Cattedrale con le piccole ‘Rosalia’ dei 4 mandamenti (Palazzo Reale, Monte di Pietà, Castellammare e Tribunali) e di alcune comunità straniere residenti in città: Mauritius, Bangladesh, Filippine, Ghana. Il corteo sarà accompagnato dalla Kids Orchestra Band del Teatro Massimo. La ricerca dei testi e la consulenza storica è stata affidata a Ignazio Buttitta.


14:34 ECONOMIA – Saldi: Codacons, record sconti ma vendite a rilento

Milano, 7 lug. (AdnKronos) – Capi in vendita con sconti record, code negli outlet e nelle boutique d’alta moda, ma vendite generali che non decollano. Questo il bilancio del primo giorno di saldi reso noto dal Codacons. “Il primo dato che emerge alla partenza dei saldi – spiega il presidente Carlo Rienzi – è la percentuale media di sconto praticata dai commercianti, sensibilmente più alta rispetto agli anni passati Per la prima volta i capi sono posti in vendita con sconti medi tra il 30 e il 40%, ma molti esercenti hanno scelto di partire già con il 50%, allo scopo di attirare clientela e recuperare le vendite negative degli ultimi mesi”.

Per quanto riguarda le presenze dei consumatori, “il pienone è stato registrato in alcuni outlet e nelle boutique d’alta moda delle principali città, dove già dalla prime ore di oggi si sono formate code fuori dai negozi, un dato che però non deve trarre in inganno – spiega il Codacons – Sono stati infatti principalmente i turisti stranieri, soprattutto giapponesi, russi e cinesi, ad invadere tali esercizi commerciali e spingere le loro vendite”.

(AdnKronos) – “In linea generale – evidenzia ancora Rienzi – la partenza dei saldi estivi 2018 risulta fiacca specie nei negozi tradizionali e nei centri commerciali, con le vendite che non sono decollate. I consumatori mostrano una grande prudenza, e chi gira per le vie dello shopping si limita ad osservare ma ancora non compra. Una buona fetta di italiani, inoltre, ha preferito il mare ai saldi, lasciando le città per spostarsi nei litorali. Sul lungo periodo, purtroppo, le previsioni del Codacons confermano l’andamento iniziale dei saldi, con vendite che al termine del periodo di sconti risulteranno in calo del -5% sul 2017, con punte fino al -15% in alcune città del sud Italia”.


15:09 SICILIA – Migranti: arcivescovo Palermo, no a Mediterraneo di morte per bimbi

Palermo, 7 lug. (AdnKronos) – “Vogliamo una città libera dal dolore, dalla sofferenza e dalla mafia e vogliamo un Mediterraneo dove i bambini possano giocare e non morire”. Lo ha detto l’arcivescovo di Palermo, monsignor Corrado Lorefice, a margine della presentazione del 394esimo Festino di Santa Rosalia, patrona della città. Per il prelato è “inaccettabile vedere arrivare nei nostri porti le bare dei bambini e delle loro mamme” e davanti alle “sfide della migrazione” serve “una politica giusta e oculata per tutti. La risposta è abbattere i muri”, creare “un mondo accogliente per i bambini, un mondo in cui bisogna sempre promuovere la vita”. Il tema dell’edizione 2018 del festino di Santa Rosalia è, infatti, ‘Palermo bambina’.


15:33 POLITICA – Politica: mons. Delpini, rimediare a classe dirigente smarrita

Milano, 7 lug. (AdnKronos) – “Dio faccia sorgere in questo tempo uomini e donne per la salvezza della città, dell’Europa, del paese, della Chiesa, per rimediare alla classe dirigente smarrita”. Lo dice monsignor Mario Delpini, arcivescovo di Milano nell’omelia a commento di un brano delle letture della messa, tratto dal libro di Giuditta, a conclusione della sessione residenziale estiva della Conferenza episcopale lombarda. “Quando i capi del popolo, quando la classe dirigente è smarrita, tutta la città è in pericolo. Quando i capi non sanno che cosa fare, i sudditi si disperano, esigono decisioni e contestano le decisioni prese, segnalano pericolo e pretendono soluzioni, lamentano inadempienze, ma in verità nessuno ha una soluzione, nessuna proposta incontra consenso sufficiente. La città, o il paese, o la comunità è tutta in pericolo” evidenzia monsignor Delpini.

E “quando la classe dirigente non sa indicare una direzione, il popolo si disperde in tutte le direzioni, si frantuma in interessi contrastanti, si logora in contenziosi interminabili e in contrapposizioni irrimediabili. Quando la classe dirigente e i capi non sanno come contrastare il nemico che assedia la città con un esercito troppo forte e una arroganza troppo spaventosa, i cittadini si dispongono alla resa, si adeguano alla schiavitù, pur di aver salva la vita, si preparano a rinnegare tradizioni e valori, patrimoni di fede e di arte incomparabili, si preparano a omologarsi con quello che impone il vincitore, pur di aver salva la vita.


16:33 CRONACA – Meteo: Lombardia, sole e 30 gradi fino a martedì, poi possibili rovesci

Milano, 7 lug. (AdnKronos) – Fino a martedì clima tipicamente estivo in Lombardia: soleggiato, con qualche nuvola al mattino, e massime intorno ai 30-32 gradi. A partire da martedì notte, nuova ondata di instabilità con qualche temporale possibile sia mercoledì che giovedì su tutta la regione.

Domani, secondo il bollettino meteo dell’Arpa, il tempo sarà ovunque sereno o poco nuvoloso, con qualche addensamento tra pomeriggio e sera sui settori alpini e prealpini. Lunedì e martedì cielo prevalentemente sereno con minime in aumento intorno ai 21 gradi. Da mercoledì, nonostante i rovesci, le temperature saranno in modesto calo.


16:36 SPORT – Tour de France, Gaviria vince prima tappa

Roma, 7 lug. (AdnKronos) – Successo in volata del colombiano Fernando Gaviria nella prima tappa dell’edizione numero 105 del Tour de France. Una vittoria in volata a Noirmoutier-en-l’Île davanti a Sagan e Kittel. Il colombiano si veste di giallo per la prima volta in carriera mentre Froome perde 50 secondi per una caduta che ha spezzato il gruppo a 5 chilometri dal traguardo. Attardati anche Porte, Adam Yates e Bernal, così come Nairo Quintana, attardato per un problema meccanico. Bene Nibali, che chiude undicesimo appena fuori dalla top ten.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here