TAEKWONDO / RIVAROLO – Sole a picco e temperature roventi non hanno demoralizzato i giovani atleti, gli allenatori e i tifosi della Taekwondo Canavese che domenica 1° luglio hanno partecipato a Susa la prima gara internazionale di Taekwondo Kyorugi – Gladiators Cup 2018.

 

ilbere
Paonessa
coferbanner

 

Lo svolgimento della manifestazione sportiva, ha beneficiato dell’incantevole ed unica cornice dell’Anfiteatro Romano di Susa, che ha ospitato 3 tatami su cui si sono alternati i 300 atleti, provenienti da molte nazioni, nove regioni d’Italia e trenta società sportive. E a chiusura di una stagione esaltante anche alla Gladiators Cup risultati lusinghieri per la squadra diretta dal maestro Francesco Sozzi e coordinata da Alma Vehab Colak: 3 ori, 3 argenti e 3 bronzi. Sul primo gradino del podio sono saliti Cristian Chiperi, Alyssa Ruberto e Gabriel Ruberto.

 

Gli argenti portano la firma di Adin Colak, Matteo Gilardi e Nicolas Petrov. Sono terzi gli esordienti Ylenia Ruberto e Diego Ruberto oltre a Luca Moro. Ufficializzata come Sport Olimpico dall’edizione di Sydney 2000, oggi è l’arte marziale più praticata al mondo e a Rivarolo il cuore del taekwondo pulsa davvero forte.

“Abbiamo grandi progetti per la ripresa delle attività a settembre – ci dice la maestra Alma Vehab Colak che tra un allenamento e l’altro è riuscita a conquistare il 2 DAN che fregerà la sua cintura nera – ora ci godiamo questa vittoria ma poi torneremo sul tatami per far conoscere a grandi e piccini le meraviglie del nostro sport”.

Allianz 2 modifica jpeg

GUARDA LE FOTO

Tritapepe
Pandolfini

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here