TORINO – Oltre 40.000 calzature sequestrate dalla Guardia di Finanza di Torino in due depositi di spedizionieri internazionali con sede nella zona nord di Torino, tutte falsamente marchiate con il logo di un noto e storico brand del lusso italiano.

ilbere
Paonessa
coferbanner

 

Altrettanti sono stati gli imballi sequestrati riportanti l’indicazione “Italia”, per buona parte, in realtà, importati dalla Cina, oltre 2 milioni di euro il valore della merce sequestrata. “Decolletè”, “Ankle Strap e “Open Toe”, alcuni dei noti modelli di calzature e centinaia di “shopping bags” tutte di alta qualità riproducenti falsamente lo storico marchio italiano del lusso e commercializzate tramite un noto sito internet gestito dalla stessa società coinvolta nelle indagini.

 

È quello che hanno scoperto nei giorni scorsi i “Baschi Verdi” del Gruppo di Torino che hanno denunciato alla locale Procura della Repubblica i due amministratori della società per frode in commercio, contraffazione dei marchi e ricettazione. Proseguono, nel frattempo, le indagini dei Finanzieri per ricostruire il profitto dell’illecita attività imprenditoriale. L’attività della Guardia di Finanza oltre a contrastare tutte quelle forme di concorrenza sleale è anche mirata alla tutela dei “Distretti Industriali TessiliCalzaturiero”, che da tempo è uno dei principali obiettivi strategici dei compiti di polizia economico finanziaria esclusivi del Corpo.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

 

Tritapepe
Pandolfini

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here