08:22 POLITICA – Crollo Pd, volano Lega e centrodestra

(AdnKronos) – Il centrodestra, trainato dalla Lega, avanza nei ballottaggi di queste amministrative espugnando ‘roccaforti rosse’ in Toscana ed Emilia. Il Pd ha perso Massa, Pisa (dove il Carroccio è il primo partito) e Siena pur accaparrandosi Ancona e affermandosi a Brindisi e Teramo. Addio anche a Imola, che va ai 5 Stelle, e Ivrea. M5S sconfitto a Ragusa conquista oltre a Imola anche Avellino. Il centrodestra conquista anche Sondrio, Viterbo e Terni.

Ivrea – Storica vittoria del centrodestra nel capoluogo dell’eporediese, amministrato dal dopoguerra ad oggi ininterrottamente dal centrosinistra. Ribaltando l’esito del primo turno, che lo vedeva secondo con cinque punti di differenza, il candidato del centrodestra, Stefano Sertoli è il nuovo primo cittadino di Ivrea, la città di Adriano Olivetti.

Avellino – Il M5s strappa Avellino al centrosinistra. Nella città campana il candidato pentastellato Vincenzo Ciampi è stato eletto, al ballottaggio, con il 59,54% dei voti. Nello Pizza, candidato del centrosinistra appoggiato da Pd, Lista civica Avellino libera è progressista, Lista civica ad Avellino democratica, Lista civica Davvero Avellino, Lista civica Avellino è popolare, Lista civica Insieme Protagonisti e Lista civica Avellino rinasce, si è fermato al 40,46%.

Siracusa – Con il 52,99 per cento delle preferenze (18.210 voti) Francesco Italia, candidato del centrosinistra e vicino al sindaco uscente renziano, Giancarlo Garozzo, vince la corsa per la poltrona di primo cittadino di Siracusa.

Ancona – Ad Ancona si conferma il centrosinistra con la sindaca uscente Valeria Mancinelli. La prima cittadina, appoggiata da Pd, Lista civica Ancona popolare, Lista civica Ancora per Ancona, Federazione dei verdi e Centristi, è stata rieletta con il 62,78% dei voti.

Ragusa – Il M5s perde la sua storica roccaforte in Sicilia. A Ragusa vince l’outsider Peppe Cassì, ex cestista della Virtus, sostenuto da Fratelli d’Italia e tre liste civiche. Conquista la poltrona di primo cittadino con 13.492 voti, il 53,07 per cento delle preferenze, lasciando il suo rivale, Antonio Tringali, l’uomo scelto dai Cinque Stelle per tentare la riconferma dopo Federico Piccitto, al 46,93 per cento (11.930).

Messina – E’ Cateno De Luca il nuovo sindaco di Messina. Il deputato regionale eletto a Palazzo dei Normanni con l’Udc e poi passato al gruppo Misto ha ottenuto il 65,28 per cento dei consensi (47.835 preferenze), lasciando il suo ‘sfidante’ Dino Bramanti, candidato del centrodestra,  sostenuto da dieci liste e da tutti i partiti da Forza Italia alla Lega, da Diventerà bellissima a Fratelli d’Italia, al 34,72 per cento (25.442). Una vittoria schiacciante che porterà il deputato ‘ribelle’ alla guida della città senza nessun consigliere: al primo turno, infatti, nessuna delle liste civiche che lo appoggiavano aveva superato la soglia di sbarramento.

Brindisi – Vince il centrosinistra a Brindisi, città in precedenza guidata da un sindaco civico. Riccardo Rossi, appoggiato dalla Lista civica Brindisi bene comune, Liberi e uguali, Partito democratico, Lista civica Ora tocca a noi, è stato eletto sindaco con il 56,61% dei voti. Dai dati ufficiosi del Viminale, lo sfidante Roberto Cavalera (Pri, Fi, Udc, liste civiche Brindisi popolare, Idea per Brindisi e Brindisi in alto) si è fermato al 43,39%.

Imperia – A Imperia, dove la sfida al ballottaggio era tutta nel campo del centrodestra, è stato eletto sindaco l’ex ministro Claudio Scajola: appoggiato dalle liste civiche Obiettivo Imperia, Imperia insieme, Area aperta e Il popolo della famiglia, ha ottenuto il 52,05% dei voti. Dai dati del Viminale, lo sfidante di centrodestra Luca Lanteri (Lista civica Forza Imperia, Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni, Lista civica Progetto Imperia, Lega, Lista civica Vince Imperia) si è fermato al 47,95%.

Massa – A Massa il centrodestra strappa il governo della città al centrosinistra. Il candidato Francesco Persiani, appoggiato da Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni, Lista civica Persiani sindaco, Lega, Il popolo della famiglia e Fi, è stato eletto sindaco con il 56,62%. Al sindaco uscente di centrosinistra Alessandro Volpi non riesce il bis: dai dati del Viminale, Volpi, appoggiato da Pd, Sinistra Massa città d’Europa, Liste civiche Uniti per la città, 2018 Volpi sindaco, Sinistra progressista per Massa, Amare Massa e Articolo primo, si è fermato al 43,38%.

Pisa – Pisa passa dal centrosinistra al centrodestra. Nella città toscana Michele Conti (Lega, Fi e Fdi) è stato eletto sindaco con il 52,29% in base ai dati del Viminale. Il candidato di centrosinistra Andrea Serfogli (Pd, liste civiche In lista per Pisa, Con Danti per Pisa, Riformisti per Pisa, Patto civico, Progetto Pisa e Per la nostra Pisa) si è fermato al 47,71%.

Siena – Siena, storica roccaforte rossa, passa al centrodestra. Non ce l’ha fatta a riconfermarsi il sindaco uscente Bruno Valentini (Pd, Lista civica In campo e Per Siena piccini sindaco) che si è fermato al 49,20%. E’ stato eletto sindaco, dai dati del Viminale, Luigi De Mossi (Lega, Fi, Fdi, lista civica Voltiamo pagina) con il 50,80%.

“Imola e avellino sono 5 stelle! – commenta Luigi Di Maio su Facebook – Sono risultati STRAORDINARI in due città dove da 70 anni dominavano i partiti e gli uomini della Prima Repubblica: a Imola il PCI e poi i partiti del centrosinistra, ad Avellino la Dc”. “I dati di tutti i ballottaggi ancora non sono definitivi, ma due risultati che sono arrivati questa sera devono renderci molto ORGOGLIOSI: Imola e Avellino da oggi hanno due sindaci 5 Stelle: Manuela Sangiorgi e Vincenzo Ciampi! – sottolinea il vicepremier – I nostri candidati con una sola lista hanno battuto delle accozzaglie di decine di liste composte da quelle persone che hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo in queste città. Davide ha battuto di nuovo Golia. Con una lista, pochi fondi ma tanto amore per queste città e per questo Paese.”

“I nostri candidati con una sola lista hanno battuto delle accozzaglie di decine di liste composte da quelle persone che hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo in queste città. Davide ha battuto di nuovo Golia. Con una lista, pochi fondi ma tanto amore per queste città e per questo Paese”, conclude.


08:36 POLITICA – Amministrative: Meloni, roccaforti rosse non esistono più

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Ballottaggi 2018: le roccaforti rosse non esistono più. Il centrodestra conquista Pisa, Massa, Siena e Terni. Dove FdI è il secondo partito del centrodestra si vince ovunque. A Ragusa il candidato di FdI sconfigge il M5S. L’alternativa a Renzi e Grillo c’è e si chiama Fratelli d’Italia”. Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.


08:39 POLITICA – Pd: Calenda, basta navigare a vista, allargare e andare oltre

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Navigazione a vista sta portando il centrosinistra all’irrilevanza proprio quando l’Italia ne avrebbe più bisogno”. Lo scrive su Twitter l’ex ministro Carlo Calenda, che invita a “ripensare tutto: linguaggio, idee, persone, organizzazione. Allargare e coinvolgere su una nuovo manifesto. Andare oltre Pd. Subito!”, l’invito di Calenda che rilancia la proposta di un ‘Fronte repubblicano’.


08:46 POLITICA – Amministrative: Di Maio, risultati straordinari a Imola e Avellino

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Imola e Avellino sono 5 stelle! Sono risultati straordinari in due città dove da 70 anni dominavano i partiti e gli uomini della Prima Repubblica: a Imola il PCI e poi i partiti del centrosinistra, ad Avellino la Dc”. Lo scrive su Facebook il capo politico del M5S Luigi Di Maio, vicepremier e ministro dell’Interno e dello Sviluppo economico del governo ‘giallo verde’.

“Imola e Avellino da oggi hanno due sindaci 5 Stelle: Manuela Sangiorgi e Vincenzo Ciampi – scrive Di Maio – I nostri candidati con una sola lista hanno battuto delle accozzaglie di decine di liste composte da quelle persone che hanno sempre fatto il bello e il cattivo tempo in queste città. Davide ha battuto di nuovo Golia. Con una lista, pochi fondi ma tanto amore per queste città e per questo Paese. Presto sapremo i risultati definitivi di tutti i ballottaggi, ma intanto faccio i migliori auguri ai nostre due nuovi sindaci e ringrazio tutti gli attivisti che si sono fatti il mazzo. Siamo una squadra imbattibile”.


08:52 POLITICA – Amministrative: Martina, sconfitta netta, ora ricostruire tutto

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “È una sconfitta netta, che pesa parecchio come quella in Toscana e in alcune realtà dell’Emilia Romagna. Ci sono segnali che dobbiamo valorizzare come la vittoria a Termoli, Siracusa, Ancona e Brindisi, segnali utili che non cambiano però il segno inequivocabile della sconfitta. Sicuramente nelle ex regioni rosse c’è una forte domanda di cambiamento che noi dobbiamo comprendere, e le elezioni amministrative confermano un cambio di fase. Ora dobbiamo ricostruire tutto su basi nuove”. Lo dichiara il segretario reggente del PD Maurizio Martina, ospite di Circo Massimo su Radio Capital.


08:57 POLITICA – Amministrative: Ricci (Pd), vittorie e sconfitte ma da qui si riparte

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Nei ballottaggi alcune belle vittorie come Ancona, Brindisi, Teramo, municipi Roma. Ma la sconfitta nelle città toscane è molto pesante, paghiamo tanto le divisioni. Il populismo è ancora forte, ma da qui si riparte Pd per l’alternativa”. Così Matteo Ricci, responsabile Enti locali del Pd su Twitter.


09:17 POLITICA – Pd: Giachetti, eleggere una nuova classe dirigente

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “In un momento difficile come questo penso che dobbiamo dare stabilità al Partito Democratico eleggendo una nuova classe dirigente che lo conduca e lo rilanci con una nuova linea politica. Pensare di sterilizzare la condizione del Partito Democratico fino alle europee non aiuta”. Così Roberto Giachetti, commentando i risultati elettorali questa mattina ad Agorà Estate, in diretta su Rai3. “Io penso che dobbiamo innanzitutto compiere il progetto del Partito Democratico, che è partito ma si è un po’ smarrito”, ragiona l’esponente dem.


09:18 POLITICA – Amministrative: Martina, no a superamento Pd, dem guidino progetto più largo

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Il Pd è una comunità che ora sta soffrendo. Serve un lavoro di ricostruzione umile e appassionato. Sono d’accordo sul lavoro di ripensamento complessivo di linguaggio, di idee, di forme ma non sono d’accordo sul superare il Pd”. Lo dichiara il segretario reggente del Pd Maurizio Martina, ospite a Circo Massimo su Radio Capital.

“Io credo nella ricostruzione di un campo di centrosinistra con il Pd alla guida di un progetto più largo – prosegue – Penso che nel civismo possiamo trovare forze e idee per aggregare. A luglio faremo l’assemblea nazionale e in quella sede decideremo il percorso dei prossimi mesi. Abbiamo tanto da cambiare”.


09:23 POLITICA – Ue: Martina, contro Salvini e Orban unire forze progressiste

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “In vista delle elezioni europee, il Partito Democratico deve svolgere il proprio ruolo ‘federatore’ delle forze progressiste, ambientaliste, civiche, liberali e democratiche per un’Europa più equa, più giusta, più forte”. Così il segretario reggente del Partito democratico, Maurizio Martina, in un intervento su Il Corriere della Sera.

“Alle derive nazionaliste – prosegue – dobbiamo contrapporre l’alternativa di un nuovo progetto sociale prima che politico coalizzando un fronte che sappia unire i Socialisti e Democratici alle forze che vogliono condurre insieme questo impegno. La nostra sfida è quella di fare convergere la socialdemocrazia rinnovata di Pedro Sanchez in Spagna e Antonio Costa in Portogallo con le esperienze riformiste di Alexis Tsipras in Grecia e di Emmanuel Macron in Francia, coinvolgendo anche il mondo ambientalista e a quei liberali rimasti coerenti al progetto d’integrazione europeo. Se Salvini e Di Maio hanno scelto di sostenere le pericolose derive di Orban, Kaczyński e Kurz, è nostro dovere invece unire le forze progressiste ed europeiste per battere i nazionalismi, cambiare l’orizzonte, e difendere così il futuro dei nostri figli. Non c’è più tempo da perdere”.


10:04 POLITICA – Amministrative: Mulè, coalizione centrodestra è modello vincente, M5S punito

Roma, 25 giu.(AdnKronos) – “Davanti a dati così netti, di fronte a una valanga di consensi e di fiducia per il Centrodestra da parte degli elettori tanto da far parlare a ragione di vittorie ‘storiche’, l’unica analisi possibile porta alla constatazione di un modello di coalizione vincente basata su credibilità e competenza. Complimenti e auguri dunque a tutti i nostri candidati e alle grande affermazione di Forza Italia”. Lo afferma in una nota Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce unico dei gruppi azzurri di Camera e Senato.

“Con i ballottaggi di ieri – prosegue Mulè – l’Italia esce finalmente da una campagna elettorale permanente. Il nostro Paese attende ora, finalmente, risposte dal governo. E se sull’immigrazione possiamo guardare a una svolta quantomeno nell’approccio alla questione, tutte le altre priorità segnano il passo. Dal Movimento 5Stelle, non a caso punito alle amministrative (vedi il caso clamoroso di Ragusa), non si registra capacità di iniziativa su lavoro, contrasto alla povertà, infrastrutture, imprese. È tutto e solo ‘annuncite’, malattia cronica del nullismo pentastellato. Ma il tempo delle chiacchiere è finito, gli italiani lo hanno detto chiaro e tondo con il loro voto”, conclude.


10:13 POLITICA – Amministrative: Gelmini, premiata cultura governo centrodestra

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Dopo anni di sinistra, ora si volta pagina! Massa, Siena, Pisa, Terni, Ivrea, Sarzana, Viterbo. E poi Sondrio, Cinisello Balsamo, Carate Brianza, Bareggio e Seveso in Lombardia. La cultura di governo del centrodestra convince ancora un volta gli italiani che hanno deciso di darci fiducia in tantissime città. Un risultato storico! Forza Italia anche questa volta ha fatto la sua parte e siamo pronti a lavorare sin da subito per garantire ai cittadini cinque anni di buon governo”. Lo scrive su Facebook Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, commentando i risultati dei ballottaggi.


10:24 ECONOMIA – Fincantieri: a Vard costruirà tre navi per Guardia Costiera norvegese

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – La controllata di Fincantieri Vard Holdings Limited (“VARD” o “Company”), fra le principali società al mondo per la progettazione e costruzione di navi speciali, ha firmato un nuovo contratto per la realizzazione di tre navi della guardia costiera con il Norwegian Defence Materiel Agency (Ndma), l’agenzia del Ministero della Difesa che ha il compito di sviluppare e modernizzare le Forze Armate nazionali. Il valore del contratto supera i 5 miliardi di corone norvegesi, per un controvalore in euro di circa 550 milioni.

L’efficacia del contratto è soggetta al soddisfacimento di determinate condizioni. Il Governo norvegese aveva originariamente annunciato i piani per la costruzione di tre nuove navi della guardia costiera nel settembre del 2016, e in seguito alla revisione delle offerte Vard è stata selezionata per continuare i negoziati nell’ottobre del 2017. Il parlamento norvegese ha infine approvato l’investimento all’inizio di giugno del 2018. Le unità saranno costruite nell’ambito del network produttivo della società, con consegne programmate a Langsten, in Norvegia, nel primo trimestre rispettivamente del 2022, 2023 e 2024.

Le nuove navi, che sostituiranno quelle della classe Nordkapp, saranno sviluppate per operazioni in tutto il mondo e in tutte le condizioni meteorologiche e marine, sia costiere che offshore. Progettate appositamente per resistere alle operazioni nelle regioni artiche, avranno uno scafo rinforzato e la notazione ice-class, e saranno costruite secondo gli ultimi requisiti per questo genere di navi e secondo quanto richiesto dall’agenzia NDMA. Con una lunghezza di 136 metri e una larghezza di 22, le navi saranno ottimizzate per transiti oceanici di lunga distanza, operazioni di ricerca e soccorso, sorveglianza e recupero di petrolio sversato.


10:39 POLITICA – Amministrative: Orlando, ora fase costituente

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Sicuramente si è intaccato qualcosa nel rapporto col territorio: ci sono risultati positivi imprevisti come Roma e Brindisi, ma impressiona la vittoria della destra nelle regioni rosse. Ci sono gli elementi per una riflessione molto seria e l’apertura di una fase costituente”. Lo dice Andrea Orlando, deputato della minoranza Pd, ai microfoni di Radio Anch’io, commentando le sconfitte ai ballottaggi.

Per Orlando, al Pd “serve anche un nuovo vocabolario, bisogna rivedere l’impianto teorico: non si tratta di organigrammi o figurine. Bisogna parlare di condizioni materiali delle persone, dello spaesamento per i cambiamenti sociali, di scuola e sanità, e non di fronte repubblicano”, afferma richiamando la proposta di Carlo Calenda: “è una delle formule di cui parleremo al congresso – puntualizza al riguardo – ma questo non è il momento di parlare di formulette”.


10:53 POLITICA – Migranti: Toninelli, nessuno accusi Guardia Costiera di non salvare vite

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Nessuno può permettersi di accusare un corpo valoroso come la Guardia Costiera di voltarsi dall’altra parte o di non voler salvare vite umane. I suoi uomini hanno messo in sicurezza circa 600mila persone soltanto negli ultimi quattro anni e continuano a impegnarsi in un lavoro difficilissimo nel Mediterraneo”. Ad affermarlo è il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, in un post su Facebook. “I messaggi cosiddetti circolari, di cui si scrive e si parla a vanvera in queste ore, sono – sottolinea – la naturale conseguenza tecnico-operativa del lavoro di rafforzamento fatto in questi anni sulle istituzioni e sugli apparati libici da parte dei governi italiani che hanno preceduto il nostro. Governi formati da politici tra i quali qualcuno, oggi, fa finta di dimenticare quello stesso lavoro”.

“La guardia costiera libica – prosegue Toninelli – sta operando dei salvataggi che sono naturale conseguenza dell’addestramento e rafforzamento voluto dai miei predecessori in sede di Commissione Europea. La Libia ha un governo riconosciuto dalle Nazioni Unite e ospita un’ambasciata italiana che i miei predecessori hanno voluto prima di me. Nel frattempo, il nostro dialogo con le organizzazioni umanitarie come Unhcr o Oim, presenti in Libia, è sempre stato continuo e proficuo. E sarà ulteriormente intensificato per aiutare i libici a consolidare lo stato di diritto sul loro suolo”.

“La nostra Guardia Costiera meriterebbe addirittura il Nobel per la Pace in ragione dello sforzo che ha fatto e che continua ad affrontare. Noi non ci voltiamo mai dall’altra parte, ma aiutare la Libia a diventare uno stato organizzato e sempre più democratico, va nell’interesse umanitario di quegli stessi migranti che affrontano i tremendi pericoli del mare per arrivare in Europa. Perché quando un barcone della morte prende il largo, è già una sconfitta per tutti”, conclude Toninelli.


11:17 ECONOMIA – Eni: gas e luce riconosce in ‘automatico’ prescrizione pagamenti bollette

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – Eni gas e luce riconosce ‘in automatico’ la prescrizione dei pagamenti relativi alla fornitura di energia elettrica e gas tutte le volte in cui la mancata fatturazione dei consumi entro due anni sia attribuibile all’azienda. L’iniziativa, si legge in una nota, nasce tenendo conto della legge di Bilancio 2018, che ha ridotto da 5 a 2 anni il termine di prescrizione per il pagamento delle bollette del gas e dell’energia elettrica, salvo i casi di responsabilità del cliente.

Eni gas e luce ha deciso di riconoscere in automatico la prescrizione sgravando i propri clienti dalla necessità di compilare e inviare la richiesta formale di riconoscimento del periodo prescritto in tutti i casi in cui il ritardo nella fatturazione sia dovuto alla Società. Il cliente Eni gas e luce riceverà una bolletta con in evidenza il credito prescritto già detratto dall’importo complessivo da pagare. L’iniziativa è già operativa per i contratti di fornitura di energia elettrica dal 1° marzo 2018, e lo sarà anche per il gas, a partire dal 1° gennaio 2019.

Nei casi in cui il ritardo nella fatturazione dei consumi non sia attribuibile alla Società, ma dipenda invece dall’azienda di distribuzione che non ha rilevato i consumi e/o non li ha tempestivamente comunicati, i clienti per far valere la prescrizione dovranno inviare invece richiesta formale a Eni gas e luce perché non potrà in questo caso riconoscere la prescrizione in automatico. I clienti possono avere maggiori informazioni telefonando al numero verde 800.900.700 o consultando la Guida al Cliente, che sarà a breve arricchita di maggiori dettagli sull’argomento, sul sito enigaseluce.com.


11:24 POLITICA – Amministrative: Bernini, coalizione centrodestra unica vincente

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Dopo il primo turno, anche ai ballottaggi delle comunali il centrodestra unito ha ottenuto una grande vittoria. L’arretramento del M5S e la disfatta del centrosinistra sconfitto nelle sue storiche roccaforti in Toscana, Piemonte e Umbria, sono la riprova che l’unica coalizione politica gradita nel Paese è quella formata da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, dalle altre forze politiche minori e dalle liste civiche che a livello territoriali si coalizzano in mondo vincente”. Lo scrive su Facebook Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato.

“Senza l’apporto di Forza Italia, dei nostri candidati competenti e come tali riconosciuti dai cittadini la storia oggi sarebbe diversa. Credo che il dato politico che emerge sia chiaro. Gli elettori si riconoscono nella grande coalizione fondata e sostenuta da Silvio Berlusconi e in prospettiva anche a livello nazionale, è il centrodestra unito che potrà governare l’Italia dopo che si sarà esaurita l’attuale anomala esperienza di governo che già mostra le sue contraddizioni e incapacità nel fronteggiare la complessa situazione politica e economica che attraversiamo. Questo è ciò che ci chiede la maggioranza degli italiani, a noi tutti il compito di non deluderli”.


11:24 CRONACA – Palermo: furbetti cartellino a Misilmeri, sindaco ‘tuteleremo immagine Comune’

Palermo, 25 giu. (AdnKronos) – “I fatti che vedono protagonisti i dipendenti comunali di Misilmeri ci rammaricano tanto. Riponiamo nella magistratura e nelle autorità militari la massima fiducia affinché si continui a fare luce sui fatti accertati e oggetto dell’indagine. Il Comune di Misilmeri adotterà tutti i provvedimenti necessari per tutelare l’immagine del nostro Comune con tutte le azioni necessarie nelle sedi opportune”. Lo dice il sindaco di Misilmeri (Palermo), Rosalia Stadarelli, dopo il blitz anti assenteismo dei carabinieri al Comune che ha portato alla sospensione di tre dipendenti e ad altri sette avvisi di garanzia.


11:31 CRONACA – Migranti: sindaco Pozzallo a Salvini, serve gesto umanità, faccia attraccare cargo

Palermo, 25 giu. (AdnKronos) – “Non voglio entrare nel merito delle ragioni della scelta del ministro, che debbono essere rispettate perché provengono dalla massima autorità per quanto riguarda la sicurezza e l’ordine pubblico. Chiedo soltanto che, per motivi umanitari, si consenta l’attracco nella struttura portuale della nave danese per soccorrere i migranti che ha a bordo”. E’ un vero e proprio appello quello lanciato dal sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, al capo del Viminale, Matteo Salvini, perché consenta al cargo Alexander Maersk, fermo da giorni davanti al porto della cittadina del Ragusano, di poter approdare per prestare la dovuta assistenza ai 110 migranti che ospita a bordo.

“Si tratta di un’imbarcazione – aggiunge il primo cittadino – che non ha le caratteristiche adatte a ospitare un così alto numero di persone, che sono rimaste all’addiaccio sotto la pioggia torrenziale di queste ore e gli stessi soccorsi avvengono con molta difficoltà. L’Amministrazione comunale, in piena sintonia con la Prefettura di Ragusa e la Capitaneria di porto, sta facendo tutto ciò che è possibile nelle umane cose, fornendo quanto necessario ma il rischio di raggiungere il limite da non sorpassare è ormai alto”.

Per Ammatuna è “l’intera città di Pozzallo che chiede un gesto di umanità nei confronti di chi sta soffrendo”, una città, puntualizza, che è “sempre stata e rimane dalla parte della legalità, ma che al contempo davanti ai patimenti di tante donne e bambini non riesce a rimanere inerte e insensibile”.

11:35 CRONACA – Coppia gay respinta da locale

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – Respinti all’ingresso di un lido perché gay. E’ quanto sarebbe avvenuto a due ragazzi omosessuali, uniti civilmente, a cui sabato sera è stato impedito l’ingresso del Lido Turistico di Bacoli, nel napoletano. A denunciare l’accaduto, prima sui social e poi alla Questura di Napoli, è proprio la coppia discriminata. “All’ingresso ci è stato detto che non potevamo entrare perché non accompagnati e alla nostra spontanea e ingenua domanda: ‘accompagnati da chi?’….loro hanno risposto ‘da donne'”, scrive uno dei due coniugi su Facebook, spiegando che “ci hanno sbattuto in faccia il fatto che per loro la coppia è formata da uomo e donna”.

L’entrata, dunque, sarebbe stata riservata solo alle coppie eterosessuali. Un’accusa respinta dal proprietario del locale, secondo cui l’ingresso dei ragazzi sarebbe stato negato perché erano “ubriachi”. Intanto l’Arcigay di Napoli è intervenuta sulla vicenda a difesa della coppia. “Ancora una volta una vera e propria apartheid nonostante le leggi dello Stato e la legge sulle Unioni Civili – ha affermato il presidente Antonello Sannino – Intervenga subito la Regione, dove da mesi in VI commissione è depositata una legge regionale contro l’omotransfobia. Legge sempre più urgente.

GALLO – “Brutta storia – commenta su Facebook l’attore napoletano Gianfranco Gallo, tra i primi a condividere la denuncia della coppia sui social – stando alla denuncia firmata da ben quattro persone ad un certo punto per evitare il peggio, un personaggio che si qualifica come proprietario del Lido, tenta un gioco ancor più sporco e cerca di diffamare la coppia dicendo che il motivo per cui gli era stato vietato l’ingresso era il fatto che i due erano ubriachi”. “1) ho visto il video e il ragazzo è molto lucido nel richiedere di verbalizzare l’accaduto, altro che ubriaco – sottolinea Gallo – 2) lo stesso, una volta sentita la versione del signore, ha chiesto di essere sottoposto ad alcool test, test che gli è stato rifiutato”. “Più grave ancora del divieto di entrata secondo me è il tentativo di infangare. Ora chi ha sbagliato paghi e tutti noi divulghiamo questa vergogna”, conclude.

 

BORRELLI – “Se confermate tutte le circostanze denunciate si tratta di un episodio grave di discriminazione sessuale sul quale andremo fino in fondo per chiarire le responsabilità – scrive su Facebook il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, pubblicando la denuncia della coppia gay – Un episodio squallido che dimostra quanto ci sia ancora da fare sul piano culturale per affermare i principi di uguaglianza reale tra esseri umani. Riteniamo gravissimo inoltre che si sia tentato di screditare i due ragazzi, già discriminati, tentando di far credere che fossero ubriachi. Un comportamento davvero deplorevole da parte dei gestori del locale”.


11:48 ECONOMIA – Commercio: Confcommercio Veneto, ok a annuncio Salvini, si deve tutelare la legalità

Venezia, 25 giu. (AdnKronos) – “Il problema va affrontato a monte e a valle”. È ciò che emerge, in sintesi, dalle dichiarazioni dei presidenti di Confcommercio Veneto Massio Zanon, e di Confturismo Veneto Marco Michielli, sulla linea dura contro l’abusivismo in spiaggia annunciata dal ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“Nessuno vuole imporre il coprifuoco, ma qui si tratta di tutelare la legalità – premette all’Adnkronos Massimo Zanon – Le lamentele che arrivano dai bagnanti disturbati a ogni pie’ sospinto con le proposte più stravaganti e la concorrenza sleale nei confronti del commercio regolare sono da sempre un problema. Ne va della qualità della permanenza dei turisti nelle nostre spiagge. Il tentativo più volte fatto negli anni passati di trovare equilibrio e rispetto delle regole ha registrato finora più insuccessi che successi. Il più delle volte il nodo è di natura legale: anche a fronte di denunce e sanzioni, i giorni successivi gli stessi abusivi ‘pizzicati’ ritornano in spiaggia”.

(AdnKronos) – “Prendiamo atto della volontà di rilanciare con forza il contrasto al fenomeno. Non si tratta di fare tabula rasa, ma di trovare un equilibrio che consenta di lavorare solo a chi lo fa regolarmente. È quello che chiediamo da sempre”, sottolinea Zanon.

E, Marco Michielli, presidente di Confturismo Veneto, da parte sua commenta “Finalmente. Speriamo che sia la volta buona. Da tempo chiediamo di tutelare le nostre località turistiche e gli ospiti dalla soverchiante presenza degli abusivi. La questione però va risolta a monte, colpendo produttori e distributori. Il problema non è il vu’ cumprà, bisogna bloccare le grandi organizzazioni che alimentano questo genere di traffico delle merci”.


12:14 ECONOMIA – Cdp: slittano nomine, assemblea approverà bilancio con utili in crescita

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – Si delinea una nuova fumata nera per il rinnovo dei vertici della Cassa depositi e prestiti. Il 28 e il 29 giugno l’assemblea approverà il bilancio -rispettando così i termini previsti dalla legge- ma verrà sospesa per essere riaggiornata quando il sudoku delle nomine del nuovo cda sarà completato. Il ministero dell’Economia, viene spiegato da fonti governative all’Adnkronos, ha preferito prendere tempo, per avere più respiro per la nomina dei nuovi vertici.

Ma sullo sfondo c’è una buona notizia: gli utili di Cdp sono in crescita, quindi i dividendi saranno al rialzo. Con più soldi per le casse dello Stato. Quanto ai nomi per la presidenza, in pole ci sarebbero sempre Massimo Tononi, indicato dalle fondazioni, Salvatore Sardo, Massimo Sarmi e Dario Scannapieco. Come direttore generale, invece, potrebbe spuntarla Fabrizio Palermo.

Fonti accreditate non escludono tuttavia che a sorpresa possa avere la meglio qualche outsider: nomi non circolati in questi mesi e che potrebbero ritrovarsi alla guida della Cdp.


12:19 POLITICA – Amministrative: Fraccaro, Imola e Avellino prime città Terza Repubblica

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Alle amministrative il M5S è riuscito ad eleggere 9 sindaci di città importanti, da Nord a Sud. Da soli, contro decine di liste, abbiamo sconfitto il vecchio sistema dei partiti che governava da decenni. Imola e Avellino sono le prime città della Terza Repubblica, la cartina di tornasole di una nuova stagione della politica”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro.

“Le riconferme di Pomezia e Assemini, insieme al successo di Acireale – prosegue il ministro commentando i risultati dei ballottaggi – sono un grande riconoscimento per il M5S e si aggiungono ai risultati del 10 giugno. Siamo ad un punto di svolta: i cittadini e le loro istanze sono tornati protagonisti. Ha vinto ancora una volta il cambiamento che è stato già premiato il 4 marzo e ci ha portati al Governo. Stiamo scrivendo la storia insieme agli italiani che riscoprono la partecipazione attiva. Grazie a tutti per l’impegno nel costruire un futuro migliore, ora – conclude Fraccaro – rimettiamo le istituzioni al servizio dei cittadini”.


12:20 POLITICA – Amministrative: Lega, in Lombardia 15 sindaci, risultato strepitoso

Milano, 25 giu. (AdnKronos) – “Risultato strepitoso” della Lega in Lombardia, che al secondo turno delle elezioni comunali ha conquistato complessivamente 15 sindaci. Lo rileva Paolo Grimoldi, deputato e segretario della Lega Lombarda. Grimoldi cita il caso di Bareggio, Seveso, Cinisello Balsamo, “roccaforte storica alla sinistra”, la vittoria del centrodestra a Sondrio e Carate Brianza, a cui la Lega ha contribuito.

Passano alla Lega o si confermano leghiste Bareggio, Cinisello Balsamo e Seveso al secondo turno; al primo turno Capriate San Gervasio, Paladina, Agnosine, Castelcovati, Trescore Cremasco, Calolziocorte, Massalengo, Castel Goffredo, Cogliate, Lazzate, Vistarino e Venegono Superiore.

“In queste elezioni comunali i cittadini lombardi hanno premiato il buon lavoro degli amministratori leghisti uscenti e le nostre valide proposte di buon governo dove ci presentavamo con nuovi candidati: per la Lega si tratta della conferma che le nostre buone idee, che abbiamo iniziato ad applicare anche in queste prime settimane di Governo nazionale, sono quelle giuste, perché danno risposte concrete ai bisogno dei cittadini”, sottolinea Grimoldi.


12:21 ECONOMIA – Germania: indice fiducia Ifo cala a 101,8 punti

Roma, 25 giu. (AdnKronos/dpa) – Cala a giugno la fiducia delle imprese tedesche. In linea con le aspettative, l’indice Ifo ha registrato una flessione a 101,8 punti rispetto ai 102,3 punti di maggio. Le aziende, sottolinea l’istituto di studi economici, sono meno soddisfatte della loro situazione. Tuttavia, le loro aspettative rimangono moderatamente ottimistiche. “Il vento favorevole goduto dall’economia tedesca si sta calmando”, sottolinea l’Ifo.


12:23 POLITICA – Amministrative: Zaia, risultato magnifico, una grande vittoria

Venezia, 25 giu. (AdnKronos) – “Magnifico. Una grande vittoria, un segnale importante: i cittadini premiano un progetto politico e di governo. I cittadini premiano chi promette di fare delle cose e poi lavora per mantenere queste promesse”. Così, il presidente del Veneto, Luca Zaia commenta il risultato di ieri dei ballottaggi alle elezioni amministrative.

E il governatore leghista spiega: “Il risultato di ieri dimostra la trasversalità del voto, e che i cittadini si sono spogliati delle casacche politiche e conferma quanto vado sostenendo, e cioè che non esistono più il centrodestra ed il centrosinistra di un tempo, ma una distinzione tra chi fa delle cose e chi non le fa”.


12:34 ECONOMIA – Pil: Phelps, scarsa performance Italia non è colpa euro

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – La scarsa performance economica dell’Italia “dipende da problemi strutturali non dall’euro. E’ impossibile attribuire alla moneta unica la responsabilità dei problemi del mercato del lavoro italiano e della produttività”. Così l’economista premio Nobel Edmund S. Phelps nella Lecture per il trentesimo seminario economico internazionale a Villa Mondragone, organizzato dalla Fondazione Economia Tor Vergata. I problemi dell’Italia per Phelps vanno cercati nella scarsa spinta innovativa.

“I problemi strutturali precludono una ‘good economy’. Molto di questi riguardano l’innovazione ‘indigena’ e ‘importata’” dall’esterno. “I livelli di crescita, produttività e occupazione bassi in Europa vengono associati anche all’Unione monetaria non essendoci più la possibilità di deprezzare la moneta”. Ma, osserva Phelps, “la graduale perdita di innovazione indigena in Italia è iniziata negli anni ‘80, ed è proseguita inesorabilmente negli anni ‘90”. Se ne deduce, conclude, “che le forze economiche che stanno agendo nella struttura Europa sarebbero reali piuttosto che legate alla politica monetaria”.


12:51 POLITICA – Pd: Orlando, cedimento strutturale, in molte realtà non esiste più

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “C’è stato un calo verticale della capacità di attività sul territorio, che spesso è stata delegato soltanto agli amministratori. Il partito, inteso come soggetto organizzato, in molte realtà non esiste più, in altre è una sommatoria di notabilati e di comitati elettorali”. Lo dice Andrea Orlando, deputato della minoranza Pd, ai microfoni di Radio Anch’io, commentando la sconfitta dem ai ballottaggi.

“Quando parliamo di una fase costituente – prosegue l’ex Guardasigilli – parliamo, io credo, di una ricostruzione che si realizzi dal basso quindi, basta con le rimozioni. Sono mesi che si rimuove la drammaticità del voto di marzo, si è prima chiamata in causa la malasorte, l’incapacità degli elettori di comprendere il voto, poi si sono date le colpe alla sinistra interna e alle divisioni. Qui c’è un cedimento strutturale rispetto al quale o se ne prende atto, ed è già un primo passo per ripartire, o altrimenti il rischio è quello di una marginalizzazione politica di una forza che è essenziale per la democrazia italiana”.

“Io credo che ci sia bisogno, in questo momento, di ricostruire appunto questa presenza territoriale, ma non basta dire questo. Bisogna capire anche da dove si parte, nel senso di quali bisogni si cerca di rappresentare”, rimarca ancora Orlando.


12:52 POLITICA – Amministrative: Carrara (Fi), Toscana sempre più azzurra

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “La Toscana si tinge sempre più di azzurro e una dopo l’altra le storiche roccaforti rosse cadono sotto la spinta innovativa e propositiva di Forza Italia e del centrodestra unito”. Lo afferma il deputato toscano di Fi, Maurizio Carrara.

“Vincere a Pisa, Massa e soprattutto a Siena – aggiunge Carrara – non ha soltanto un valore elettorale enorme, non significa soltanto restituire finalmente alle nostre città un modello rigoroso ed efficiente di buongoverno, ma significa aver smantellato, nel caso di Siena, il simbolo del potere del PD e della sinistra che, intorno a Mps, hanno creato negli anni un sistema economico e clientelare invadente e totale. Vincendo a Siena abbiamo fatto una vera rivoluzione liberale”.


13:35 ECONOMIA – Agricoltura: ritardo in erogazione fondi, migliaia in piazza a Palermo

Palermo, 25 giu. (AdnKronos) – Arriveranno da tutta la Sicilia gli agricoltori che giovedì prossimo parteciperanno a Palermo alla manifestazione organizzata da Coldiretti per dire basta alle attese degli aiuti previsti nel Programma di sviluppo rurale. Il concentramento è previsto alle 9 a piazza Ruggero Settimo, dove saranno esposte alcune delle specialità agricole siciliane per attestare il valore delle produzioni regionali. Dalla piazza muoverà il corteo, al quale hanno già aderito numerosi sindaci, che arriverà in piazza Indipendenza. In arrivo migliaia di allevatori di tutta la Regione per la crisi gravissima che stanno attraversando. Si rischia di perdere il lavoro di selezione genetica di alto livello che è stato avviato.

“Tra i motivi della protesta – spiega il presidente regionale Francesco Ferreri – spicca la situazione di blocco causata dalla burocrazia che impedisce ai giovani di insediarsi. Migliaia di domande presentate sono ferme negli uffici e non si intravede ancora la fine dell’iter. Gli interventi delle misure a superfice latitano. Gli agricoltori che hanno scelto di convertire le aziende in biologico, investendo ingenti risorse economiche e aumentando sensibilmente il carico di lavoro, sono ancora in attesa del completamento della liquidazione delle pratiche dell’annata 2015. Per gli anni successivi non si hanno ancora notizie. Tanti interrogativi – conclude Ferreri – riguardano anche la concertazione su altri temi emergenti del settore come per esempio l’Ocm vino. Nonostante l’incontro in assessorato, in cui tutte le parti, unanimemente, hanno indicato le azioni da mettere in campo, ci si è ritrovati con un bando che non risponde alle esigenze del territorio”.


14:31 CRONACA – Milano: Questore sospende licenza a cinque locali

Milano 25 giu. (AdnKronos) – Il Questore di Milano, Marcello Cardona, nei giorni scorsi, ha disposto 5 decreti di sospensione della licenza del bar Erica di Corsico per 30 giorni; del Bar Copacabana di Caponago (Mb) per 15 giorni; The Outsider di Corsico per 10 giorni; Bar Pizzeria da Franco di Cambiago per 10 giorni e Why Not in viale Sarca a Milano per 15 giorni. Vicino al bar Erica di Corsico, lo scorso 16 giugno, è stato commesso l’omicidio di un cittadino senegalese. La vittima e l’omicida avevano avuto un diverbio per futili motivi all’interno dell’esercizio, circostanza questa che era avvenuta già nelle settimane precedenti.

Il locale, nonostante sia stato aperto nel settembre del 2017, è già stato destinatario di un provvedimento di sospensione della durata di quindici giorni. A Caponago, secondo la denuncia di una vittima ci sarebbe stato un diverbio finito a pugni. Per il Questore “grave e irresponsabile” il comportamento del titolare del Bar Copacabana che si è disinteressato della giovane vittima.

A Corsico, dagli esiti dei controlli effettuati nel locale The Outsider, alcuni Carabinieri sono stati insultati più volte dal titolare e minacciati di morte. A Cambiago due uomini in evidente stato di ubriachezza hanno sferrato pugni e calci a una slot machine. Altri avventori sono stati identificati gravati da diversi precedenti penali e di polizia, anche per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio, l’ordine pubblico, la persona e la libertà individuale, nonché per porto abusivo d’armi. Infine a Milano l’equipaggio delle volanti del Commissariato di P.S. Greco Turro’ della Questura di Milano, è intervenuto al Why Not a seguito della segnalazione di una persona aggredita e accoltellata.


14:36 POLITICA – Migranti: Salvini, proteggere frontiere e fermare Ong priorità Libia e Italia

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Proteggere le frontiere esterne, europee e libiche, è obiettivo comune di entrambi i nostri popoli e governi. Come fermare le navi delle Ong, che aiutano il traffico di esseri umani, è priorità di entrambi i governi”. Così il vicepremier e ministro dell’interno Matteo Salvini a margine della conferenza stampa congiunta a Tripoli.


14:39 POLITICA – Governo: Chieppa lascia Antitrust, assume incarico segretario generale P.Chigi

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – Il Segretario Generale dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Roberto Chieppa, lascia oggi, 25 giugno 2018, il suo incarico per assumere quello di Segretario Generale di Palazzo Chigi. A comunicarlo è l’Antitrust in una nota nella quale ricorda che Chieppa ha guidato la macchina amministrativa dell’Authority dal dicembre 2011.

Il Presidente dell’Agcm, Giovanni Pitruzzella, i componenti del collegio, Gabriella Muscolo e Michele Ainis, il Capo di Gabinetto, Filippo Arena, il Capo dello Staff, Vincenzo Valentini, i dirigenti e il personale lo ringraziano per i sette anni del suo fondamentale contributo al funzionamento dell’Autorità Antitrust e gli rivolgono i migliori auguri di buon lavoro per la nuova impegnativa responsabilità istituzionale.


14:57 POLITICA – Amministrative: Rubino (Pd), trend drammatico, serve rigenerazione dal basso

Palermo, 25 giu. (AdnKronos) – “Non siamo disponibili ad aspettare la conquista di Palazzo Vecchio da parte dei leghisti per fermare l’agonia del Pd. I risultati dei ballottaggi confermano un trend drammatico davanti al quale non servono analisi di circostanza né evocare accozzaglie repubblicane. Serve una costituente ‘per strada’ e non inciuci fra ceto politico stanco e senza idee”. Lo dice Antonio Rubino, leader dei PartigianiDem e componente dell’Assembea nazionale del Pd, commentando l’esito del secondo turno delle amministrative.

Per il democratico “non c’è più tempo da perdere, non possiamo morire di tatticismi o inseguendo Salvini sui social, occorre un nuovo inizio e una rigenerazione dal basso che inverta la rotta”.


14:57 ECONOMIA -Commercio: Ascom Padova, bene il progetto ‘Spiagge sicure’

Padova, 25 giu. (AdnKronos) – “In Italia il giro d’affari del fenomeno dell’abusivismo nel commercio e nel turismo si attesta intorno ai 22 miliardi di euro con un danno evidente non solo per le imprese che operano nella legalità ma anche per lo Stato che deve rinunciare a 11 miliardi e mezzo di entrate fiscali e previdenziali. Solo nella provincia di Padova – segnala il presidente dell’Ascom Confcommercio padovana, Patrizio Bertin – il fenomeno dell’abusivismo e della contraffazione vale qualcosa come 80 milioni di euro. Una cifra enorme sottratta al mercato legale che, in ultima analisi, significa centinaia di posti di lavoro in meno. E di questo, chi compra contraffatto, dovrebbe rendersene conto”.

Non più tardi di qualche giorno fa il presidente di Federmoda Ascom Padova, Riccardo Capitanio, aveva ricordato ciò che ogni giorno avviene sulla spiaggia di Sottomarina, approdo naturale dei padovani, soprattutto dei pendolari del weekend: “Sottomarina – spiegava Capitanio – al pari delle altre località del litorale veneto, non sfugge all’assalto dei venditori abusivi che, purtroppo, trovano sponda in acquirenti poco accorti o poco informati. Qualche anno fa, in occasione della giornata della legalità promossa da Confcommercio, davanti al municipio di Padova l’Ascom ha affisso le foto di ciò che un capo contraffatto e prodotto con materiale tossico può provocare sulla pelle, soprattutto su quella più delicata dei bambini: sembravano immagini di un attacco con agenti chimici!”.

“Senza contare – incalza Bertin – i rischi per l’incolumità di chi si trova in spiaggia nel momento in cui avviene un controllo: un fuggi fuggi generale che mette a rischio adulti e bambini e che, proprio per evitare questo “effetto collaterale”, viene attuato con molta parsimonia dalle varie forze di polizia”.


15:27 CRONACA – Maltempo: strade distrutte e raccolti cancellati, Coldiretti ‘stato di calamità in Sicilia’

Palermo, 25 giu. (AdnKronos) – Strade poderali, interpoderali e comunali distrutte, terreni che hanno cambiato conformazione a causa di ampi fronti di smottamento, raccolti cancellati, corsi d’acqua ingrossati e fuoriusciti dal proprio alveo. E’ cominciata la conta dei danni causati dalle piogge dei giorni scorsi nelle province di Caltanissetta ed Enna. La Coldiretti con i propri tecnici sta monitorando il territorio ma ormai è chiaro che “queste piogge stanno rendendo non commercializzabile il grano. Perdita di colore e muffe sono l’evidente primo risultato delle avversità atmosferiche”. Alla crisi di mercato si è così aggiunta la calamità. Nell’area del Vallone sono stati colpiti interi territori comunali, da Mussomeli, Milena, Vallelunga e Villalba. Gravemente disastrate le aree di San Cataldo e quella di Caltanissetta. Ma poche sono le zone indenni. I funzionari della Coldiretti stanno effettuando sopralluoghi per comprendere l’ammontare delle perdite.

Anche in provincia di Enna diffusi danneggiamenti nelle aree del capoluogo e dei comuni vicini. Oltre quelli diretti alle coltivazioni, sono andati distrutti interi pezzi di manti stradali per cui “se non verranno ripristinati rapidamente – afferma la Coldiretti – gli imprenditori non potranno accedere ai propri fondi per salvare il salvabile”.


15:44 ECONOMIA – Poste: nuova polizza ‘Poste Casa 360’, protegge anche da terremoti e crolli

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Poste Casa 360” è la nuova polizza offerta da Poste Assicura, la compagnia assicurativa danni di Poste Italiane, e disponibile da oggi negli uffici postali. “Poste Casa 360” mette al riparo la casa da imprevisti come allagamenti, incendi e furti, arricchendo la protezione della casa con due importanti coperture: terremoto (protezione da danni all’abitazione causati da eventi sismici) e crollo (protezione dell’abitazione da danni materiali e diretti all’abitazione tali da renderla inagibile, indipendentemente dalla causa).

“Poste Casa 360” è un prodotto modulabile, che consente di scegliere tra tre combinazioni di protezione e due livelli di copertura (Standard o Estesa). La garanzia di assistenza Standard è sempre compresa. La protezione si applica, con diverse garanzie, sia alla casa di proprietà sia alla casa in affitto. Sottoscrivere la polizza con copertura Estesa permette di tenere sotto controllo la propria casa 24 ore su 24: il cliente che sceglie questa opzione riceve infatti, a titolo di comodato d’uso gratuito, un dispositivo elettronico in grado di avvisare in tempo reale (tramite SMS, Email e Notifica “Push” su App) in caso di incendio, perdite d’acqua, assenza di corrente elettrica e intrusioni.

I clienti che sceglieranno di sottoscrivere una polizza Poste Casa 360 con copertura per terremoto e crollo beneficeranno della detrazione Irpef del 19% sul prezzo delle polizze sottoscritte e dell’esenzione dall’imposta sulle assicurazioni del 22,25% per la parte di premio relativa ai danni catastrofali, come previsto dalla normativa in vigore da gennaio di quest’anno.

16:13 ECONOMIA – Ferrovie: Fit, verso sciopero in Gts, applicare contratto

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Oggi abbiamo aperto le procedure di raffreddamento per la mancata applicazione da parte di Gts Rail del contratto collettivo nazionale di settore”. Ad annunciarlo è la Fit-Cisl, in una nota. “Purtroppo – spiega – a seguito della liberalizzazione senza regole avviata nel 2000 dal governo allora in carica, nell’ambito del trasporto ferroviario è nata e cresciuta una giungla contrattuale. Molte imprese, invece che applicare il contratto di riferimento definito nel 2003 da Confindustria e dai sindacati confederali, cioè il ccnl della mobilità/attività ferroviarie, si scelgono il contratto che più piace loro. Gts Rail non fa eccezione: l’impresa ferroviaria di trasporto merci, attiva dal 2008, non applica il Ccnl della Mobilità al pari di altre aziende del settore ma ne applica uno che non contempla le peculiarità del settore ferroviario”.

“Non si capisce come le imprese ferroviarie da una parte siano obbligate a seguire le regole dell’Ansf (Agenzia nazionale per la sicurezza nelle ferrovie) e dell’Authority per i trasporti, ma dall’altra sul piano contrattuale siano libere di fare una sorta di cherry picking, scegliendosi la normativa che più ritengono opportuna. Ci auguriamo che si apra al più presto un confronto con i vertici della società altrimenti saremo costretti a portare avanti la procedura di raffreddamento fino allo sciopero. Inoltre – conclude la Fit-Cisl – non capiamo come mai Confindustria, che è sempre ligia alle regole, consenta che un’azienda che è iscritta a una sua associazione applichi un contratto diverso da quello da essa firmato: tale indifferenza è sorprendente”.

17:04 ECONOMIA – Ambiente: Micari, da Summer school soluzioni concrete contro l’inquinamento

Palermo, 25 giu. (AdnKronos) – “Il valore aggiunto di questa iniziativa sta nel confronto con una realtà importante come quella dell’Eni. Si parla di temi importanti legati all’ambiente, all’inquinamento e al recupero di luoghi contaminati, con una sensibilità forte sia dal punto di vista scientifico e della ricerca, come può essere quello della nostra Università, sia dal punto di vista dell’applicazione concreta di una serie di studi, che è quello che caratterizza l’Eni. Rappresenta quella forma di educazione di terzo livello che è una mission dell’Università”. Così il rettore dell’Università degli Studi di Palermo Fabrizio Micari a margine della presentazione della Summer School ‘Climate change and environmental pollution and restoration’.

Un’iniziativa organizzata da Unipa in collaborazione con Eni e che vedrà impegnati per cinque giorni – da oggi fino al 29 giugno – 25 ‘studenti’ fra dottori di ricerca, assegnisti, ma anche professionisti interessati al ‘climate change’. Una parte importante sarà poi dedicata all’acqua e alle possibilità di decontaminazione. “Il taglio che questa scuola vuole avere è non solo teorico – sottolinea Micari – Ci sarà un momento teorico importante ma altrettanto rilevante sarà la ricaduta pratica, proprio perché si vuole passare direttamente al concreto e qui ci sono degli esperti che possono dire realmente cosa si può fare, quando, in che modo e con quali costi”.


17:37 CRONACA – Venezia: vende acqueforti rubate, negoziante le riconosce e chiama la polizia

Venezia, 25 giu. (AdnKronos) – È successo ieri pomeriggio. Un uomo sulla quarantina si è rivolto ieri pomeriggio ad un noto negoziante d’arte del sestiere Castello per proporgli la vendita di una trentina di acqueforti raffiguranti la città.

Il negoziante ha immediatamente riconosciuto la mano e le iniziali dell’autore, suo amico, ed ha deciso di prender tempo. Ha così chiesto all’uomo di tornare un’ora dopo per potersi consultare con un esperto. Non appena l’uomo è uscito dal negozio il titolare ha chiamato prima l’autore delle opere che ha dichiarato di essere stato vittima quel pomeriggio stesso del furto di una cinquantina di opere e quindi subito dopo la polizia.

Quando un’ora dopo circa l’uomo si è ripresentato in negozio per piazzare la sua merce ha trovato ad attenderlo gli uomini della polizia che lo hanno condotto in ufficio e identificato, che risulta residente in Germania ma di fatto è senza fissa dimora. Già con precedenti specifici per furto aggravato, ricettazione, porto abusivo e detenzione di arma da taglio, oggi è stato deferito all’autorità giudiziaria per ricettazione. Della cinquantina di opere però sottratte, ne sono state restituite al legittimo proprietario solo 29.


18:01 CRONACA – Libera: Barbagallo, felici per riconferma Don Ciotti

Roma, 25 giu. (AdnKronos) – “Auguri a Don Luigi Ciotti da tutta la Uil. Siamo felici per la conferma alla Presidenza nazionale di Libera di un uomo divenuto simbolo della lotta alle mafie e all’illegalità”. A dichiararlo in una nota è il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo. “La sua testimonianza e il suo lavoro – sottolinea – hanno dato vigore alle speranze di chi si impegna per la costruzione di una società libera dalle prevaricazioni, delle ingiustizie e dalla criminalità”.

“Don Ciotti – prosegue Barbagallo – è un punto di riferimento e di aggregazione per tutte quelle energie positive che credono nella possibilità di realizzare lo sviluppo nella giustizia. Tantissimi giovani animano le sue iniziative che hanno avuto e avranno il sostegno convinto e la collaborazione della Uil e di tutto il mondo del lavoro”.


18:12 POLITICA – Amministrative: Paroli (Fi), a San Donà si poteva vincere

Padova, 25 giu. (AdnKronos) – “Dopo le vittorie al primo turno nei due capoluoghi Treviso e Vicenza, al secondo turno spicca il risultato del centrodestra unito a Martellago, Comune considerato feudo della sinistra e in cui la vittoria assume rilevanza storica. Spiace molto per San Donà di Piave dove i numeri confermano che si poteva vincere, e dove nonostante la disponibilità degli esponenti di Forza Italia e della coalizione in cui era rappresentata, i responsabili locali della Lega non hanno voluto un centrodestra unito al primo turno – come poi al ballottaggio – che avrebbe senz’altro vinto. Un’occasione persa, ma un risultato previsto”. Così Adriano Paroli, commissario regionale di Forza Italia in Veneto, commenta il risultato dei ballottaggi alle amministrative in Veneto.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here