VALPERGA – Luoghi Narranti è un percorso alla scoperta di alcuni luoghi di interesse storico- culturale di Valperga: protagonisti del progetto oltre cinquanta ragazzi delle scuole medie che si sono impegnati in un lavoro di ricerca, studio, elaborazione grafica e multimediale.

L’iniziativa è stata presentata nella giornata di giovedì 7 giugno e nasce dalla collaborazione tra la scuola media di Valperga e l’associazione “Con Altri Occhi”, all’interno del laboratorio “Io cittadino”.

ilbere
Paonessa
coferbanner

Il progetto si suddivide in due parti: la prima, già portata a termine, ha coinvolto studenti ed insegnanti in un lungo ed intenso lavoro al fine di individuare 14 luoghi “simbolo” di Valperga; ad ognuno di questi è stata legata una tematica particolare ed una citazione che riassumesse il senso profondo del luogo preso in esame. Qualche semplice esempio aiuta a chiarire il tutto: all’Asilo Luttati è stato associato il tema dell’infanzia, accompaganto da una citazione di Antoine De Saint- Exupèry: “Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano”; la scuola elementare “A. Gays” rimanda al tema dell’istruzione con una frase di Nelson Mandela: “L’istruzione è l’arma più potente che si possa utilizzare per cambiare il mondo”.

Citazioni che sono state riportate su delle targhe che nella seconda fase del progetto (che verrà concluso e inaugurato a settembre in concomitanza con la Fiera Autunnale) verrano affisse in corrispondenza dei luoghi prescelti. Ma Luoghi Narranti sarà anche un progetto multimediale: infatti su ogni targa accanto alla mascotte dell’iniziativa, un simpatico ranocchio, si troverà un codice qr che, tramite un’applicazione dello smartphone, rimanderà alla pagina web (ora in fase di costruzione) dove si potrà visualizzare tutto il lavoro compiuto dai ragazzi e tanti altri contenuti e curiosità. Quanti valperghesi sanno, ad esempio, che il Trio Lescano dalla primavera del 1942 alla fine del 1943, per sfuggire alle leggi razziali trovarono rifugio nella borgata Boetti della frazione Gallenca di Valperga? Questo e molto altro ancora si potrà riscoprire grazie a Luoghi Narranti.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

Luoghi Narranti è stato reso possibile grazie al patrocinio del Comune e al finanziamento del Centro Servizi al Volontariato Vol.To della provincia di Torino. “ Un modo per rendere protagonisti i nostri ragazzi, per valorizzare il territorio – spiega Cristiano Cavaciuti presidente di Con Altri Occhi, associazione di volontariato attiva nel campo sociale – Ringrazio gli insegnanti, gli studenti e tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di Luoghi Narranti”. Come detto l’inaugurazione ufficiale del progetto definitivo dovrebbe avvenire a settembre all’interno della Fiera Autunnale, con gli studenti che dopo essersi cimentati come ricercatori e storici, faranno da guida ai viandanti lungo l’itinerario dei “Luoghi Narranti”.

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.