VENARIA REALE – Erba troppo alta e giardini incurati.

Sono molti i cittadini che attraverso i social e chissà se anche attraverso l’ App Municipium dell’Urp, segnalano lo stato di degrado in cui versa la “Reale”. Rotonde, giardini e strade invase da erbacce “È più facile farsi i selfie che tagliare l’erba – afferma ironicamente qualcuno – Venaria bella ma, purtroppo, non curata, erbaccia alta ovunque, anche negli spartitraffico e nelle rotonde, rendendo la viabilità pericolosa! Buche per le strade un po’ ovunque….Il ponte di fronte al bar De Florio, per andare verso Altessano è da sistemare da tanto tempo! Cosa aspettano? Che crolli sulla ferrovia? L’illuminazione in tanti punti è scarsa a causa delle piante che coprono i lampioni! E mi fermo qui” con tanto di emoticons arrabbiate. Molte domande che attendono risposte da parte dell’amministrazione comunale: “Che immagine diamo ai turisti che vengono a visitare la nostra città? Se non si interviene la città della Reggia diventerà una foresta.” Eppure in questi giorni la manutenzione, affidata alla Vera Servizi, si è già mossa, ma le impervie condizioni meteo non hanno potuto far fronte a tutte le emergenze.

ilbere
coferbanner

«Stiamo integrando le risorse destinate al taglio del verde con 50mila euro,- replica l’Assessore all’Ambiente Marco Allasia – ed integreremo quanto prima con altre risorse derivanti dai Contratti di quartiere, grazie ai quali saremo in grado di dare in manutenzione esterna alcune aree. Abbiamo proposto da tempo al Patto Territoriale un’ipotesi per portare anche a Venaria i greggi di servizio, una soluzione a cui stiamo lavorando da un anno, ma che richiede tempistiche più lunghe rispetto a città come Roma o Torino, oltre ad un coordinamento con comuni di dimensioni simili alle nostre».

L’idea di portare i greggi di pecore in città, per “svolgere il lavoro del taglio dell’erba”, prende esempio dalla città di Roma che ha già adottato il sistema.

 

GUARDA LE FOTO INVIATE DAI LETTORI

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg
Tritapepe
Pandolfini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here