FIANO – La seconda edizione si è tenuta da venerdì 25 a domenica 27 maggio, nel concentrico del paese. La manifestazione si è aperta venerdì 25 maggio, con il taglio del nastro.

Ha esordito il sindaco Luca Casale: “ Si sono triplicati i giorni dedicati alla fiera agro-alimentare. L’intento è valorizzare e far conoscere i tanti produttori del territorio che, con orgoglio, possono esibire il frutto del loro lavoro. Vogliamo riportare il focus sulla realtà contadina. Artigiani e hobbisti hanno presentato l’arte del saper fare con il mercatino di domenica 27 maggio, allestito in piazza Borla”.

ilbere
coferbanner

Alla cerimonia hanno presenziato tutte le associazioni fianesi, la protezione civile “Il Grifo” e la Società Filarmonica Fianese che ha accompagnato il momento con la musica. Non poteva mancare la mascotte “Cocca” con l’imprenditrice Gabriella Fantolino che ha affermato: “L’iniziativa è stata coinvolgente. Tutti i fianesi hanno partecipato tramite le associazioni alle quali appartengono. E’ stato un modo per stare insieme e far conoscere le attività economiche del territorio. Tutto fa economia. Fiano sta uscendo dal guscio. “Fiano Ci Cova… chissà la terza edizione cosa sarà”.

Determinante è stato il ruolo dei consiglieri di maggioranza. In particolare del consigliere con delega al commercio Gesmina Feroglia che ha sostenuto: “Un riconoscimento va a tutti i nostri espositori. Sono soddisfatti e già in lista per la terza edizione”.

Ha concluso la presidente della Pro Loco Alessandra Grubich: “ Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e aiutato. È stato bello avere con noi gli “Arcieri Harcourt”, vestiti a tema. Hanno portato parecchia gente in paese grazie al campo allestito dietro al municipio. Grazie a tutte le associazioni e gli sponsor che ci hanno sostenuto”.

L’associazione turistica ha curato il servizio bar e ristorazione durante le tre giornate di festa. Il cortile della biblioteca ha ospitato dibattiti e convegni. Si è dedicato uno spazio al volontariato locale nella giornata di domenica 27 maggio. Il momento centrale della manifestazione è stata la sfilata per le vie del concentrico.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

Il gruppo, guidato dagli sbandieratori e tamburini “De Archatoribus”, è partito dal cortile dell’oratorio per sfilare in piazza Borla, in mezzo ai banchi del mercatino e far meta al capannone dell’expo. Hanno sfilato i componenti di tutti i borghi fianesi. Hanno partecipato le maschere storiche di Torino Gianduja e Giacometta.

GUARDA IL VIDEO

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here