SAN GIORGIO CANAVESE – C’è anche Confindustria Canavese tra i sostenitori del Mercato della Terra e dell Biodiversità, in modo naturale, in quanto è obiettivo dell’Associazione, esaltare il concetto di “fare rete” ed aumentare le opportunità di crescita, anche attraverso la condivisione di eccellenze.

Confindustria Canavese è nata nel 1945 proprio per sostenere le aziende, e nel tempo ha modificato i propri obiettivi e servizi, al mutare delle caratteristiche e delle esigenze del territorio e delle realtà produttive aderenti.

Il Mercato della Terra e della Biodiversità avrà come protagonisti i produttori: imprenditori della terra e dei prodotti frutto del territorio, appunto, “Autoctona”. L’obiettivo principale è far conoscere la passione, la fatica e la gratificazione che circondano il lavoro quotidiano di chi appartiene ad una comunità, che offre il frutto di un lavoro veramente umano, nato dall’aver scoperto, protetto e sviluppato un seme di sapienza; il frutto di un territorio che ha sviluppato nel tempo una pratica, una cultura e un’economia esprimendo la propria creatività e dedicando il proprio lavoro ad un seme che ha dato un frutto originale e inimitabile; una produzione che nasce da una comunità per la comunità.

GUARDA L’INTERVISTA A FABRIZIO GEA, PRESIDENTE CONFINDUSTRIA CANAVESE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here