domenica 24 Gennaio 2021

RALLY – Winners Rally Team: ERC,Targa Florio,Benacvs,Valdinievole e Alpe Nevegal

RALLY – Nel weekend dell’Islas Canarias, secondo appuntamento del Campionato Europeo Rally, che vede impegnati Mattia Vitae Pietro Elia Omettosu Peugeot 208 R2B, Winners Rally Teamsi prepara agli impegni che la vedranno protagonista su territorio nazionale. 

Mario “Mattonen” Mattone e Giulia Taglientisi presenteranno ai nastri di partenza del Targa Floriosu Mitsubishi Lancer Evo X N4mentre Francesco Bettini e Luca Acricondivideranno la Ford Fiesta R5sulle speciali del 34° “Rally della Valdinievole”; Stefano Musciavrà il compito di dare battaglia in classe R2B al “Benacvs Rally”a bordo della Peugeot 208di AT2 Racing navigato, come di consueto, da Andrea Covini. Mauro Piana e Roberto Malvasio, infine, guideranno una Citroen C2 R2Bed un’ Osella PA 21 EVOin occasione della 44a “Cronoscalata Alpe del Nevegal” in programma da venerdì a domenica prossima a Belluno e valida quale prova d’apertura del CIVM (Campionato italiano velocità montagna) 2018.

[su_slider source=”media: 147401,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il pilota di Ronco Scrivia vi prenderà parte con una Osella PA21 Evo 2000 di classe CN2, una vettura Sport Prototipo con motore Honda 2.0 16V 260 CV e 575 kg di peso che gli sarà messa a disposizione dalla Catapano Corse e che lo stesso Malvasio ha già utilizzato, con soddisfazione, lo scorso dicembre nel “Trofeo Italia Sport Prototipi” nell’ambito del Motor Show. “Inizio la stagione nel CIVM con una nuova esperienza – sottolinea il portacolori della Winners Rally Team– per le prime due gare, Alpe del Nevegal e la successiva di Verzegnis, utilizzerò l’Osella PA21 Evo 2000, con cui ho già corso al Motor Show riportando sensazioni più che positive.

[rev_slider alias=”maf”]

E’ un mezzo molto impegnativo, una vettura estremamente professionale: un salto di qualità importante sia per divertirsi che per fare un’importante esperienza”.“Non ho mai disputato la gara veneta – conclude Roberto Malvasio– sarà importante concentrarsi molto bene sulle ricognizioni. Tra l’altro, sulla salita grava l’incognita meteo: in caso di pioggia sarà difficile sfruttare a fondo l’Osella. Proprio per questo le prove dovranno essere ottimizzate al massimo”.Valida anche per il Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e per il Trofeo Central Europe Zone (C.E.Z.), l’”Alpe del Nevegal” si presenta con il pienone di iscritti, a garanzia di un alto agonismo e spettacolo. Il programma della tre giorni bellunese vivrà la sua fase clou da venerdì 4 maggio, giornata interamente dedicata alle verifiche sportive e tecniche.

Sabato, a partire dalle 9.30, le due salite di ricognizione dei 5,5 Km del tracciato. Domenica alle 9 il via alla prima delle due salite di gara.

[su_slider source=”media: 143165,119356,151964″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

[su_slider source=”media: 144690,132564,139264″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...