VALPERGA – Nel corso del Consiglio di giovedì 26 aprile presentato il nuovo assessore (esterno) alla cultura e all’istruzione del Comune: si tratta di Milena Visentin, subentrata ad Alessia Chiappetto che si è dimessa dalle proprie funzioni lo scorso 31 marzo.

Assenti alla seduta i consiglieri di minoranza di Primavera a Valperga, Davide Brunasso e Chiara Boggio (per motivi di lavoro, come comunicato ad inizio dell’assise) e il rappresentante di Impegno Civico Giuliano Arimondo. Regolarmente al suo posto Walter Sandretto, di Valperga in Movimento che ha salutato l’insediamento del nuovo assessore: “Una persona valida, competente ed esterna alla lista di maggioranza, fatto positivo. Spero possa sostenere tutte quelle realtà valperghesi che lavorano con serietà per dare lustro al nostro paese”. Tuttavia lo stesso Sandretto ha sottolineato come a suo avviso “Le dimissioni dell’allora assessore alla cultura Monica Vittone sono state una perdita non indifferente per l’amministrazione poiché è stato abbandonato tutto il discorso relativo alla cultura, salvo per cose che interessano poco al paese, come nel caso dell’inaugurazione del monumento nei pressi della Chiesa di San Giorgio. Abbiamo perso associazioni culturali come Artemusica che si è trasferita. Sono perciò contento della nomina di Milena Visentin, sperando che si concluda qui la girandola degli assessori alla cultura, altrimenti c’è qualcosa che non funziona”.

ilbere
coferbanner

Approvato in Giunta il progetto preliminare redatto dai tecnici della Città Metropolitana per il rifacimento della scuola media. A darne notizia il sindaco Gabriele Francisca: “Un passaggio necessario per riuscire a reperire il finanziamento per la realizzazione dell’opera attraverso la partecipazione ad un bando statale triennale appena pubblicato. Ci auguriamo di riuscire così ad ottenere le risorse sia per la progettazione definitiva e ovviamente per l’esecuzione dei lavori”. Sempre il primo cittadino ha poi spiegato: “Il progetto prevede di ricostruire sulla stessa superficie una nuova struttura moderna e che rispetti gli standard di efficientamento energetico. Basti pensare che le spese ordinarie di manutenzione luce, gas per lo stabile che attualmente ospita la scuola media (edificato 40 anni fa) ammontano a 60.000 euro annui: con la nuova scuola questi costi saranno abbattuti assestandosi a 10.000 euro. E’ prevista una spesa di 4 milioni di euro: una cifra inaccessibile per i Comuni consorziati e perciò l’obiettivo è quello di ottenere il finanziamento per mezzo del bando governativo. Auspico che questo progetto sia condiviso anche dalle minoranze.”

Si è poi passato a discutere di questioni di bilancio con l’assessore Ivo Chabod che, dopo aver snocciolato una lunghissima sfilza di dati e cifre, ha evidenziato come il rendiconto 2017 si chiuda con un avanzo di amministrazione (a disposizione e utilizzabile dall’ente) di 187.868 euro. Ottimi risultati emergono dal recupero dell’evasione dell’Imu: nel 2017 sono stati riscossi 68.000 euro (in bilancio ne erano stati previsti 60.000) e fino al mese di marzo 2018 si è già raggiunta quota 27.000 euro. Numeri che hanno spinto la maggioranza a prevedere in tale voce per fine 2018 entrate totali di 73.000 euro (inizialmente a bilancio era stata indicata la cifra di 50.000 euro).

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg
growupprimavera

E’ stata infine ceduta l’ex scuola elementare di Gallenca, che ospita la sede della Croce Bianca. Ed è stata proprio la stessa associazione di volontariato ad acquistare lo stabile per una cifra di 150.000 euro. Soldi che verrano così utilizzati dal Comune: 15.000 euro saranno destinati alla manutenzione dei plessi scolastici, 8.700 euro per realizzare gli spogliatoi per i cantonieri all’interno dello stabile comunale, 24.500 euro per la redazione del progetto per Piazza Unità d’Italia, 22.800 euro per l’installazione di guard rail e manutenzione strade, 2.000 euro destinati all’agricultura, 15.000 euro per la variazione al piano regolatore, 60.000 euro per i lavori di Via Volta, che rientrano nell’ambito delle opere di riqualificazione del percorso turistico di Belmonte. Su quest’ultimo aspetto l’assessore Chabod ha specificato: “Nel bilancio di previsione avevamo indicato 100.000 euro come contributo che ci doveva dare il Gal per la riqualificazione del percorso turistico di Belmonte. Abbiamo svolto diversi passaggi con il Gal e abbiamo dovuto dividere l’opera in due fasi:

  1. Il primo pezzo di pavimentazione di via Volta con la posa di una “panchina intelligente” e di segnaletica, finanziato direttamente dal Comune per 60.000 euro
  2. Interventi sulla seconda parte del percorso per un totale di 60.000 euro finanziati dal Gal mediante contributo a fondo perduto del 90%”.

Sandretto si astiene in fase di votazione e lamenta nuovamente l’assenza di coinvolgimento e di informazione da parte della maggioranza sulle questioni di bilancio: “Continuo a chiedere degli incontri dove poter prendere visione degli aspetti contabili prima del Consiglio in modo da arrivare preparato. Mi dispiace di dover venire qui in questa sala e ripetere le stesse cose, ma non vengo ascoltato. Ci saranno tempi migliori in cui Valperga sarà più unita”.

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here