RALLY – Che squadra! Potrebbe riassumersi così il fine settimana di Winners Rally Team, impegnata con un nutrito gruppo di vetture su tre diversi fronti.

In Piemonte, in occasione del 24° “Rally delle Valli Cuneesi”, la scuderia piemontese schiererà ai nastri di partenza ben dieci vetture. Giordano – Siragusa, su Peugeot 208 R2B, guideranno la nutritissima truppa composta da Conte – Allio (Peugeot 206 A7), Gobbin – Fraschia (Fiat Panda A5), Gianoglio – Grosso (Mitsubishi Lancer Evo IX), Tignola – Scavino (Fiat Seicento A0), Davide Gulfi – Balducchi (Citroen Saxo N2), Alain Cittadino – Barra (Renault Clio N3), Rosano – Guerra (Peugeot 106 Prod, Evo E5), Dennis Cittadino – Farinella (Renault Clio N3)ed Enzo Battiato – Luca Battiatoche condivideranno, come di consueto, l’abitacolo di una Opel Kadett GT/E gr.2.

ilbere
coferbanner

Una delle chicche dell’edizione 2018 del Rally delle Valli Cuneesi, non più settembrino maanticipato quest’anno al 26- 28 aprile, sarà la passerella promozionale di Saluzzo, una “finestra” non competitiva ideata dall’organizzazione con la piena collaborazione delle autorità cittadine per avvicinare il grande pubblico alla disciplina dei rally. Questa specialissima “escursione” avrà luogo a partire dal tramonto di venerdì 27 aprile, nel pieno centro storico di Saluzzo, ovvero nel centralissimo corso Italia, per l’occasione chiuso al traffico e reso pedonale. In particolare, sarà ospite dell’ampio lastricato in pietra all’ombra del monumento a Silvio Pellico (ufficialmente piazza Liderico Vineis): uno dei salotti cittadini.Qui confluiranno a partire dalle 19,30 circa, gli equipaggi partiti un’oretta prima, un minuto l’uno dall’altro, da Dronero, situata circa 30 km più a sud.

Ad accoglierli una festa di piazza, auto storiche in esposizione, un gruppo musicale, un rinfresco, un palco appositamente allestito, un intervistatore, ospiti, sponsor, giornalisti, fotografi, con la possibilità per il pubblico di avvicinare direttamente i piloti e le macchine, formulare domande, farsi un selfie col proprio beniamino, chiedere autografi. Durerà circa tre ore. Ognuno dei concorrenti si fermerà una mezzora. Poi via di nuovo verso Dronero, per il riordino notturno (ingresso della prima vettura ore 20,51). Nel rientro al quartier generale la carovana toccherà Brondello transitando sulla prova speciale che le vetture affronteranno la mattina seguente.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg
growupprimavera

La gara vera e propria infatti si svolgerà sabato 28 aprile: partenza da Dronero ore 7.30, svolgimento delle sette prove speciali e arrivo verso le 19, sempre a Dronero. Il percorso 2018 si articolerà lungo percorsi consueti, ricavati nelle vallate occitane della Granda, da Saluzzo a Caraglio. In sintesi, 90 km cronometrati su un percorso totale di 400 circa. I tratti competitivi 2018: Montemale (km 11,5) da ripetere tre volte, Valmala (circa 20 km) e Brondello (7 km), entrambe da effettuare due volte. Invece, a riposo per un anno, una “classica” della gara, la Madonna del Colletto.

Assistenza nella collaudata area di Villar San Costanzo, riordini a Dronero e Rossana. Battaglia di classe al 42° “Rally 1000 Miglia”tra Nicholas Parolaroe Nicola Schileoche, entrambi su Suzuki Swift R1B, saranno navigati rispettivamente da Jasmine Manfredi e Luciano Finzi. Gianluca Ferretti ed Andrea Grammatico percorreranno infine l’asfalto della “Mignanego – Giovi” a bordo di una Peugeot 106 N2 e di una Kalikart Formula E2.

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here