OGLIANICO – Presentata ieri, sabato 14 aprile, la 38^ edizione delle Idi di Maggio, Rievocazione Storica di Oglianico.

Un appuntamento atteso ogni anno, organizzato dalla Pro Loco di Oglianico, sempre con grande entusiasmo e divertimento, dove i personaggi si calano completamente nel loro ruolo.

ilbere
coferbanner

Ieri si è svolta la “messa a dimora de lo maggio”: come da tradizione è stata piantata una betulla simbolo della primavera e della festa. A piantarla, come ogni anno, sono stati i bambini, protagonisti anche dello spettacolo di danza che ha allietato il pubblico intervenuto, nella magica atmosfera del Recetto. La mostra inaugurata quest’anno si intitola “La via del pane” di Antonio Poppa. Momento toccante, durante la presentazione, quelli del ricordo ai soci Pro Loco che sono scomparsi.

In serata, l’Abbadia de’ Compagni ha curato la Cena d’auspicio.

 

 

La Rievocazione vera e propria inizierà come tradizione il 1 maggio martedì con il Calendimaggio: è in questa occasione che verranno eletti il Console e gli altri personaggi storici, come indicano gli Statuti della comunità oglianicese. Dalle ore 14.00 Vivat Savoia et populus le “Grida nei Rioni” e la “posa del Maggio”. A seguire: i Rioni in festa per le vie e piazze del borgo dove gli sbandieratori del gruppo storico si esibiranno nel Torneo della bandiera. Dalle 19 grandiosa merenda sinoira a seguire spettacolo di chiusa della giornata.

Da non perdere è la caratteristica e unica nel suo genere in Canavese, Cena Medievale, alla tavola del Console, venerdì 4 maggio: antichi sapori in piatti di coccio e lume di candela, serviti in costume con musici, giocolieri e danzatrici. (Per partecipare è necessaria la prenotazione al numero tel/fax 0124349480 – cell. 3480719794, e-mail info@prolocooglianico.it www.prolocooglianico.it).

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg
growupcerimonie

 

Visto il successo che ha riscosso nelle passate edizioni, verrà riproposto anche quest’anno Maggiando, sabato 5 maggio dalle ore 19: per le strade del borgo e la piazza Ricetti si allestiranno taverne all’aperto per un convivio di festa al suono della musica tradizionale folk occitana de “Li Barmenk”.

Sabato 12 maggio sarà riproposto “Receptum”: dalle ore 19 sarà allestito un vero e proprio viaggio nel tempo. La luce delle fiaccole, le musiche e i profumi delle taverne renderanno l’atmosfera unica. Infatti per rendere più efficace il “ritorno al medioevo” tutti coloro che vorranno accedere al Recetto, alla Piazza e alle vie limitrofe dovranno essere vestiti in costume medievale, chi ne sarà sprovvisto dovrà passare dal vestibolo dove abili sarte provvederanno alla mancanza: ognuno sarà parte della festa!

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.