CASELLE TORINESE – Il Comune investe 22 mila euro in un nuovo fuoristrada Subaru. La presentazione si è tenuta mercoledì 4 aprile nella sala giunta di piazza Europa. Ha esordito sindaco Luca Baracco: “Presentiamo un pezzo del progetto sicurezza.

Ci sono diversi tasselli. Il sistema di videosorveglianza che rinnoveremo. La riqualificazione del centro storico per implementare la sicurezza. I mezzi e le attrezzature, quali: l’auto, i giubbotti anti-proiettile e le body cam. Queste ultime a tutela d’ utenti e operatori. I dispositivi di protezione sono utili quando vigili urbani si recano all’aeroporto. Un luogo sensibile”.

ilbere
gymtonic

Il comandante della Polizia Municipale Alessandro Teppa è entrato nei particolari: “Le micro-camere sono state acquistate sei mesi fa. Ma non l’abbiamo pubblicizzato perchè attendavamo l’arrivo del Subaru che ci consente di raggiungere la zona di Stura. Le body cam saranno accese solo quando vengono svolti servizi di viabilità. I due occhi elettronici sono costati 1300 euro. L’auto, invece, 22 mila euro. I due giubbotti 1400 euro. Alla riunione si è parlato anche dell’autovelox di strada dell’Aeroporto.

Ha dichiarato Teppa: “In estate installeremo l’autovelox fisso sul curvone al fondo del cavalcavia dell’Aeroporto, verso San Maurizio. Naturalmente il suo gemello sarà presente nell’altro senso di marcia. Verso Torino. I limiti velocità saranno portati da 50 a 70 chilometri all’ora”. I parcheggi a zona blu sono stati un altro spunto di dibattimento. Abbiamo intensificato i controlli in zona blu e disco. Il 70 per cento non paga. Le multe sono fioccate. “L’ ordine nel centro storico è necessario. – Ha proseguito Baracco – Nel periodo sospensione strisce blu non si trovava un posto dove mettere la macchina. I cittadini devono di nuovo abituarsi.”

L’Assessore Giovanni Isabella ha aggiunto: “Abbiamo sentito Unicredit che deve sbloccare il pos. Il pagamento con carta sarà disponibile a giorni. In termini di sicurezza abbiamo effettuato investimenti. Stiamo portando avanti un appalto di 100 mila euro per rivisitare tutte le videocamere, portandole da analogico a digitale. Metteremo sei videocamere ai varchi per vigilare il territorio negli orari notturni. Entro fine anno qualcosa riusciremo a realizzare.”

“L’ intenzione non è agire per spot, – ha concludo Baracco – ma far rientrare tutte queste iniziative in un quadro unico per implementare la sicurezza sul territorio. C’è un percorso che ci porta all’autovelox. Ricordo l’ asfaltura in strada Aeroporto. Poi installati dissuasori che non sanzionano, ma funzionano. Quindi metteremo degli autovelox . Grossi problemi non si sono più verificati. L’elemento più importante è il fattore umano. Un plauso al comandante Teppa.”

growupcerimonie
Allianz 2 modifica jpeg

“Da cento incidenti all’ anno siamo arrivati a trenta. – ha detto Isabella – Vuol dire che in termini di prevenzione si è fatto un buon lavoro. Inoltre sono stati controllati tutti i pali di illuminazione della città : quelli corrosi verranno sostituiti da Enel Sole.”

“È stato aggiunto un tassello importante – ha dichiarato il vice Sindaco Paolo Gremo – quello della Polizia Amministrativa. Sono state verificate le slot machines, controllato regolamenti e attuato controlli costanti sui mercati. Tutti i piani sicurezza sono stati concordati assieme. Questa è una città’ dove viene esercitato un controllo.” Infine è partito un progetto di 45 mila euro per l’ampliamento della segnaletica, che era iniziato con 12 mila euro.

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.