NOLE – Nella seduta del consiglio comunale nolese di giovedì 28 marzo, prima di iniziare i lavori veri e propri, vi è stata una dura presa di posizione del consigliere di minoranza Massimo Baima per gli orari in cui vengono indette le sedute del parlamentino nolese.

[su_slider source=”media: 147401,143165″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Indire un Consiglio alle 17.30 è un orario insolito, difficile per chi lavora – ha Affermato Baima – ho già chiesto in diverse occasioni di tornare ad indire i Consigli alle 21, come una volta. Per permettere a chi lavora e ai miei colleghi di opposizione di essere presenti e anche al pubblico di partecipare. Ma fino ad ora la mia richiesta è rimasta inascoltata. Per cui in questa seduta mi asterrò dal votare qualsiasi punto all’ordine del giorno“.

[rev_slider alias=”maf”]

Con queste parole dure rivolte al Sindaco Luca Bertino si è aperto il consiglio comunale. A dare una risposta in merito è stato proprio il sindaco Bertino: “Gli ultimi consigli che sono stati indetti in questi orari sono stati una necessità in quanto per il 31 marzo bisognava approvare i punti all’ordine del giorno relativi alla tassa rifiuti. Così come richiesto dal Consorzio Rifiuti Cisa di Ciriè. Il Consiglio tornerà ad essere alle 18.30 come lo è di solito”.

Dopo questa parentesi è partito il consiglio vero e proprio.

[su_slider source=”media: 146114,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Luca Bertino

[rev_slider alias=”urb”]

Massimo Baima

[su_slider source=”media: 144690,132564,139264″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here