CASELLE TORINESE – Le aree Ata continuano a fare discutere. Nel consiglio di lunedì 26 marzo sono state oggetto di interrogazioni da parte dei consiglieri di minoranza.

Il Movimento Cinque Stelle ha chiesto al Sindaco l’invio dei documenti riguardanti le aree Ata. È intervenuto il consigliere Roberto Giampietro: “Durante il consiglio del 27 novembre 2017 al punto 8, inerente alla delibera sul piano di classificazione acustica comunale, avevamo chiesto di mandare tutti gli atti attinenti alle aree Ata all’Anac (Autorità Nazionale Anticorruzione).

ilbere
gymtonic

Avete provveduto?”. Ha replicato il sindaco Luca Baracco: “ Immagino sia stato fatto. Riguardava solo la variante acustica? Comunque ciò che il gruppo consiliare richiederà sarà mandato”. Il consigliere del centro-destra Andrea Fontana ha consegnato la richiesta di consiglio comunale aperto sulle Aree Ata al segretario generale Maria Teresa Ru. Ha aggiunto: “È firmato dai cinque consiglieri d’opposizione”.

Ha controbattuto Baracco: “Una seduta pubblica su un ricorso è inusuale. Qual è la sua funzione? Sembra che si faccia una pre-udienza del Tar. Però in assenza del giudice. La politica non può cambiare nulla in questa fase.

Mi sfugge il senso”. Ha incalzato Fontana: “La gente ha letto sui giornali del ricorso e del futuro del progetto messo a rischio. Si parli di viabilità, ma anche del progetto per informare la popolazione”. Ha risposto Baracco: “ Ne discuteremo nella conferenza dei capigruppo”.

Ha chiesto, infine, il consigliere Luigi Chiappero: “I lavori delle Aree Ata inizieranno nel 2018. Prima degli edifici s’amplieranno le strade. Ci comunicate quali strade avranno la priorità rispetto ad altre?”. Baracco non ha risposto subito, ma dopo alcuni giorni sostenendo: “Non è stato ancora presentato un crono-programma”.

growupcerimonie
Allianz 2 modifica jpeg
Luca Baracco
Luigi Chiappero
Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura
Andrea Fontana
Roberto Gianpietro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.