Foto d'archivio

OZEGNA – Il Consiglio Comunale di Ozegna, nella sua ultima seduta del 16 marzo, ha approvato il Bilancio di Previsione per il triennio 2018/2020 corredato di tutti gli atti e i documenti finanziari previsti dal Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli enti locali.

ilbere
gymtonic

Poiché la Legge 27 dicembre 2017 n. 205 (Legge di Bilancio 2018) ha esteso anche per l’anno 2018 il blocco degli aumenti dei tributi e delle addizionali delle regioni e degli enti locali, si è ritenuto di dover confermare le tariffe, le aliquote e le detrazioni dei tributi comunali, dell’Addizionale Comunale all’IRPEF e dell’IMU. L’unica modifica è stata effettuata all’aliquota IMU per i fabbricati D che ha subito una diminuzione dello 0,30 per mille.

 

 

Le tariffe della Tassa Rifiuti sono state riformulate a seguito dell’approvazione del Piano Finanziario per la gestione del servizio di igiene ambientale per l’anno 2018. A tal proposito si sottolinea che il Sindaco di Ozegna Sergio Bartoli aveva espresso il suo voto contrario all’approvazione dei Piani Finanziari per i Comuni facenti parte del Consorzio sub-bacino 17 B,D nel corso dell’ultima Assemblea del Consorzio Canavesano Servizi del 28/02/2018, motivando esplicitamente l’illegittimità dei criteri adottati per il riparto dei costi.

growupcerimonie
Allianz 2 modifica jpeg

 

Il Bilancio di Previsione 2018 pareggia per la somma di circa 2.696 mila euro. Il Consiglio ha individuato con apposito atto un’area a servizi pubblici che può essere oggetto di cessione nel corso dell’anno. E’ stato messo inoltre a votazione un emendamento allo schema di Bilancio proposto dalla Giunta Comunale per l’iscrizione al medesimo Bilancio di due opere pubbliche, aventi ad oggetto rispettivamente il “Restauro e RI funzionalizzazione fabbricato denominato ex Ospedale Boarelli” e la “Risistemazione opere di difesa spondale sul Torrente Malesina” rispettivamente di € 779.954,54 e di € 530.000,00, per i quali sono stati richiesti al Ministero dell’Interno i relativi contributi erariali ai sensi della Legge 27/12/2017, n. 205 e per i quali il Comune è in attesa di conoscerne l’assegnazione.

Nella medesima seduta il Consiglio Comunale ha approvato due Regolamenti comunali: il primo riguarda l’uso dell’area realizzata su terreno comunale, debitamente recintata e servita, per la sgambatura dei cani, ove gli stessi possono essere lasciati liberi da guinzaglio in condizioni di sicurezza; il secondo riguarda il Compostaggio Domestico il quale espone tutte le indicazioni da seguire da parte dell’utenza che intende utilizzare tale pratica.

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

Il Comune di Ozegna ha espresso invece voto contrario all’approvazione della delibera dell’Assemblea Consortile relativa al Piano Finanziario per la raccolta e smaltimento dei rifiuti. Molto chiare le motivazioni espresse dal Comune, che sostanzialmente si possono riassumere con: “la proposta è totalmente illogica perchè non tiene conto del quantitativo di rifiuti prodotti da ogni Comune, nè del numero di utenze domestiche e non domestiche, della percentuale di raccolta differenziata essendo parametrato al numero di residenti che non costituisce elemento significativo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.