RIVAROLO CANAVESE – I carabinieri della Compagnia di Ivrea sabato notte hanno arrestato in flagranza del reato di tentato furto aggravato L.G., italiano di 26 anni residente a Rivarolo Canavese, già noto alle forze dell’ordine.

ilbere
gymtonic

I militari sono intervenuti con due pattuglie su segnalazione di una guardia giurata che aveva udito l’allarme provenire dall’edificio scolastico e aveva poi sorpreso una persona  con un cappuccio calarsi da una finestra sita al primo piano, intimandole di fermarsi. I carabinieri, giunti poco dopo, hanno bloccato e identificato il 26enne, che aveva ancora con sé un piede di porco.

 

 

L’immediato sopralluogo presso l’edificio scolastico ha permesso di appurare che il giovane si era introdotto nell’edificio forzando una porta di ingresso e aveva quindi provato a forzare una macchinetta cambiamonete self service. Condotto presso la caserma di Rivarolo Canavese, il 26enne è stato dichiarato in arresto per tentato furto aggravato e, su disposizione della Procura di Ivrea, è stato ristretto presso il carcere di Ivrea in attesa della convalida dell’arresto.

Lunedì il Gip di Ivrea ha convalidato l’arresto ed ha applicato nei confronti dell’arrestato la misura cautelare degli arresti domiciliari.

growupcerimonie
Allianz 2 modifica jpeg

 

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here