MONCALIERI – Oggi presidio dell’Unione Sindacale di Base (USB), in tutta Italia, davanti gli esercizi commerciali della multinazionale Leroy Merlin.

La protesta è “un’iniziativa di denuncia del modello organizzativo di sfruttamento dei lavoratori – afferma il Sindacato – che rappresenta la frontiera più avanzata del nuovo caporalato che viene, inoltre, concertato e cogestito con realtà sindacali che propongono una pratica tipica del “sindacato americano”, con tutte le nefaste conseguenze in termini di diritti e condizioni materiali per i lavoratori.”

ilbere
gymtonic

“Il capitale internazionale – prosegue il Sindacato – sfrutta tutte le debolezze e le pieghe purtroppo esistenti nella difficile situazione attuale per la classe lavoratrice; tra questi vi è purtroppo l’avallo di certe parti sindacali nel farsi complici, insieme ai padroni, di tale modello; garantendo infatti ai padroni una certa pace sociale (rinunciando ovvero alla lotta che servirebbe ai lavoratori) si ottiene in cambio la garanzia di poter cogestire, col padronato, le assunzioni, le stabilizzazioni e l’organizzazione del lavoro. Il risultato complessivo per i lavoratori, vittime di tale modello, è però l’arretramento delle condizioni generali nel rapporto di lavoro, unitamente alla compromissione della capacità di orientarsi e di organizzarsi per un conflitto rivendicativo e propositivo in termini di conquiste generali.”

 

Usb ha deciso di denunciare pubblicamente tutto questo. La campagna è inoltre supportata dalla Federazione Sindacale Mondiale (a cui Usb aderisce), trasformando la protesta di oggi un’iniziativa internazionale e molte sedi europee sono state presidiate insieme alle sedi site sul territorio italiano.

Per quanto concerne l’area metropolitana, il presidio si è svolto davanti all’esercizio commerciale di via Postiglione a Moncalieri.

growupcerimonie
giuanun
Allianz 2 modifica jpeg

 

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

GUARDA LE FOTO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here