VENARIA REALE – Finalmente si pensa alla riqualificazione del percorso pedonale del sottopasso di via Motrassino.

Lo stato in cui verte, ricorda la scomparsa di Alessandro Belvedere, il 15enne che fu investito nel 2016 mentre attraversava la strada per tornare a casa. Lui e i suoi amici avevano scelto di non utilizzare il sottopasso perchè buio e per niente sicuro.

ilbere
gymtonic

Ieri, giovedì 22 marzo, è stato effettuato un sopralluogo dal Consigliere Elena Genco, dal Dirigente Innovazioni Cipollina, Briguglio della Protezione Civile, l’Assessore all’Ambiente Marco Allasia, i tecnici Cidiu e i dirigenti Asm, per verficarne lo stato.

«Lo stato di quel percorso – dichiara Elena Genco – è purtroppo noto e stiamo lavorando con Polizia municipale e Asm innanzitutto per garantire la sicurezza tramite l’installazione di telecamere. Oggi dopo un sopralluogo con gli uffici sono emerse molte delle criticità e gli interventi da fare sono certamente tanti, dall’illuminazione alla manutenzione, ma crediamo che restutire decoro e pulizia all’area sia necessario. Anche per questo stiamo ragionando sulla possibilità di aprire una manifestazione d’interesse per artisti, writer o studenti che vogliano dipingere le pareti con murales e disegni».

 

GUARDA IL VIDEO

growupcerimonie
giuanun
Allianz 2 modifica jpeg

 

GUARDA LE FOTO

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

1 COMMENTO

  1. Chi si occupa con grande solerzia del sottopasso ha dato uno sguardo alle griglia di scolo acque nella rampa di salita alla rotonda di inizio di corso Papa Giovanni XXXIII ???? Qualcuno si farà male.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here