FAVRIA – È stato sequestrato questa notte il forno per le pizze dell’associazione Favria Giovane, che era parcheggiato nel cortile del municipio, a disposizione delle pizzerie per le Feste di paese, in particolare per  “pizza in piazza”.

[su_slider source=”media: 147401,143165″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

È accaduto questa notte, giovedì 22 marzo, intorno all’una. Proprio nella serata di ieri, come spiega Francesco Manfredi, Presidente di Favria Giovane, su Fb: “Alle 19 mi ero accordato con il Comandante della Polizia Locale per spostarlo venerdì mattina alle 9, e ora sono qui i Carabinieri, per sequestrarlo”.
Intorno all’una sono arrivati i Carabinieri, che, dopo aver multato Favria Giovane per 500euro (importo che si sommerà ai costi del dissequestro e della rimozione), hanno chiamato Aci Galauto per la rimozione in seguito al sequestro.

[rev_slider alias=”maf”]

 

Il forno era sempre stato parcheggiato nel cortile, sopra ad un carrello. Recentemente l’amministrazione aveva intimato a Favria Giovane di toglierlo, ma, come ha spiegato il sodalizio, non era semplice rimuoverlo da un momento all’altro, si doveva trovare un posto dove posizionarlo e ci voleva qualche giorno.

Trovato il posto, Manfredi aveva concordato con il Comandante dei vigili lo spostamento. Giorno, che qualcuno ha deciso di non attendere, sporgendo denuncia ai Carabinieri e facendolo sequestrare con una sanzione non indifferente per una realtà associativa. Ad essere sequestrato è stato, dopo varie discussioni, il carrello sul quale è poggiato, peccato che rimuovere il forno dal carrello sia un’impresa assai ardua.

[su_slider source=”media: 146114,125676,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here