VENARIA REALE – Uscirà il 16 aprile l’album Ep di Alessandro Miletta, intitolato “34”.

A raccontare questo lavoro, è lo stesso Alessandro: “Perché 34. Perché ha a che fare con la mia infanzia. 34 era il mio numero preferito a motivo del fatto che dovevo sintonizzare il televisore sul canale 34 per riuscire a giocare con la mia prima Nintendo. Da lì il 34 me lo sono portato e scelto ovunque. A 34 anni ho cominciato a scrivere le parole di questo album. Parlo di Amore, (nei brani : Stella del Sud ; Lo sguardo del mare) ma anche di Felicità (sarà il terzo singolo e verrà girato un videoclip negli Stati Uniti)… in questa canzone cerco di spiegare un concetto più profondo ma semplice da capire riguardo ciò che tutti desideriamo . Nel Brano “Popolare” faccio 2 minuti e 55 secondi di festa con dei bambini di una scuola elementare di Druento (Don Sapino). Parlo della mia infanzia e di cosa significhi per me la Popolarità (sono cresciuto in un quartiere popolare).”

ilbere
gymtonic

E prosegue: “Parlo di temi più seri. Il domani che non ho è il singolo uscito a dicembre dedicato a Giuseppe Demasi una delle vittime del Rogo Thyssen. Era un mio amico e compagno di scuola. Non parlo di morte ma di speranza. Può essere possibile mai riabbracciare chi abbiamo perso?”

“Ultimo brano – conclude Miletta – ma non in ordine di inserimento dell’album è E così sia. Un brano pop dal carattere sinfonico che vede la partecipazione del primo violino della Edodea Ensemble, Edoardo De Angelis (ha all’attivo partecipazioni in oltre 100 album per Warner, uUiversal e altre case discografiche. Ha collaborato negli ultimi 2 album per i Muse e tantissimi big italiani).

Produttore Alessandro Arcidiaco Etichetta indipendente. Mastering: Energy Mastering di Milano. Data Uscita 16 Aprile. CD Album pre ordinabile già ora su Alessandromiletta.com

 

BIOGRAFIA

Alessandro Miletta Cossa nasce a Torino nel Marzo del 1982. Oltre a papà Vincenzo e mamma Lina, Alessandro cresce in una famiglia di origine calabrese composta da ben 10 persone. Essendo l’ultimo arrivato in famiglia, già appena nato si trova ad ascoltare musica di tutti i generi: Dire Straits, Queen, Supertramp, Celentano, Modugno e molti altri sono stati solo alcuni di quelli che hanno fatto da colonna sonora della sua infanzia.

Il regalo che più apprezzò da bambino fu una tastiera sulla quale cominciò a passare intere giornate. Ma il suo sogno per il quale avrebbe dovuto attendere qualche anno era suonare una chitarra. Fu infatti solo qualche anno più tardi, dopo un viaggio In Texas visitandone la Capitale Austin (città del suo chitarrista preferito Stevie Ray Vaughan) e stando a contatto con il suo vecchio amico di Houston genio della chitarra acustica e della composizione, Tono Fernando Ibanez, che Alessandro decide di dare piu’ spazio alla musica nella sua vita.

growupcerimonie
giuanun
Allianz 2 modifica jpeg

Torna quindi in Italia e nel 2007 fonda insieme al suo amico Silvio Tattoli alla batteria, Andrea Puggioni al basso, Denis Potenza all’elettrica(attuale fondatore degli ARYA) e Fabio Giansiracusa alle Tastiere, i D-Slam, una Rock Cover band che ha sfornato per anni divertentissimi live in Locali e Teatri di Torino. Il luogo più amato dai D-Slam era il vecchio “Nueva Suerte”, una sorta di locale Tex-Mex a luci soffuse e dotato di un palco, dove si sono esibite prestigiose Cover e Tribute band Italiane e dove anche loro hanno potuto lasciare un segno indelebile nella loro storia e percorso musicale.

Pochi anni dopo Il batterista lascia il gruppo e al suo posto arriva Mattia Antonaci.

È con questa formazione che la band compone un pezzo musicale rock in pieno stile Guns dove Alessandro scrive un testo in soli 15 minuti. Il brano si chiama Reset e ha subito entusiasmato il pubblico dei D-Slam. Il periodo creativo però dura poco perchè la band riprende nella sua attività di Concerti in chiave Cover. Alcuni live in piccoli Teatri di Torino fanno storia della band, come ad esempio il Live @Candiolo. Qualche anno dopo la band si prende un periodo di pausa e al suo rientro alle scene ritorna alla Batteria Silvio Tattoli.

 

Con questa formazione la band organizza il Superga Live 2017 insieme ad altre band del Torinese, al Teatro Superga di Nichelino (To). Ma già da tempo Alessandro sente la necessità artistica di dover tornare a scrivere e comporre nuovi brani inediti. Dopo neanche un mese dall’ultimo live alle 3 del mattino del 5 Aprile 2017 Alessandro Scrive e compone in poco meno di un’ora “Lo Sguardo del Mare” una canzone dal sapore romantico ma che non lascia ne abbandona grazie ai preziosi arrangiamenti di Alessandro Arcidiaco il suo stile Rock al quale si aggiunge un nuovo tocco sinfonico.

“Lo sguardo del mare” è uscito il 27 Giugno 2017 in tutti gli store e su Youtube con un originale videoclip sceneggiato girato montato da Alessandro Miletta insieme all’aiuto dell’amico Alan Garavaglia alle riprese, usando un semplice iphone e uno stabilizzatore di nuova generazione.

Il 16 aprile uscirà l’album “34”.

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

GUARDA L’INTERVISTA IN PIAZZA

 

GUARDA LE FOTO

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.