RUGBY – Sabato 17 Marzo si è svolta l’ultima partita di andata della seconda fase, che ha visto il Rivoli Rugby, Under 16, ospitare il Biella Rugby nella fossa dei leoni!

Come ci si aspettava si è dimostrato un match giocato in tutte le sue fasi senza sconti e con molta lealtà da parte di entrambe le compagini.

Un primo tempo giocato tra i ventidue dei padroni di casa e i ventidue degli ospiti, placcaggi touche e mischie non lasciano molto spazio a nessuno si lotta su ogni pallone e su ogni ruck, tanto che il primo tempo si chiude solo con una meta da parte dei leoni. Nel secondo tempo il campo pesante si fa sentire, il fango sul pallone lo rende viscido e le maglie pesanti intrise di acqua e terra certo non aiutano.

ilbere
gymtonic

Un secondo tempo che vede il Rivoli più spumeggiante presentarsi nei cinque degli avversari ma il Biella non molla, ha un’ottima difesa che riesce a far tornare i padroni di casa nella propria metà campo. I leoni però non demordono, questa partita la vogliono portare a casa e tornano a marcare portandosi avanti di due mete.

Si pensa quasi ad una partita ormai senza più grandi colpi di scena ma, quando i padroni di casa meno se lo aspettano, gli ospiti marcano una meta rifacendosi sotto col punteggio, inizia il valzer delle sostituzioni da parte di entrambe le squadre, le forze continuano a pareggiarsi sul campo ma un errore in difesa dei rivolesi permette ai biellesi di tornare a fare meta.

 

A questo punto entrambe le compagini si giocano il tutto per tutto, ci credono, la partita è riaperta ma un fallo da parte degli ospiti nei propri ventidue permette ai leoni di calciare tra i pali e Massaia L. non sbaglia.

Che dire, non è mancato nulla, gioco e cuore hanno fatto di questa partita forse una delle più belle combattute con coralità da entrambi i ventidue giocatori scesi in campo.

Risultato finale 17 a 12 per il Rivoli Rugby.

In meta: Terzi Liam.

Trasformazioni: Massaia Ludovico

Man of the match: va alla squadra…

growupcerimonie
giuanun
Allianz 2 modifica jpeg

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.