MAPPANO – Grande soddisfazione per il Sindaco Mappanese Francesco Grassi per l’importante riunione che si è tenuta nella giornata di mercoledì 14 marzo, nella sede della Città Metropolitana, che ha sancito un passo avanti per dar vita alla piena autonomia del comune mappanese.

A darne notizia è lo stesso Grassi: “ Mercoledì 14 marzo la Città Metropolitana, con la delibera che fissa le quote di riparto di beni e personale, ha praticamente concluso la fase che detta le norme guida della nascita del nostro Comune. Un particolare ringraziamento, per il difficile lavoro svolto, va al vice Sindaco Marco Marocco che da quest’estate si è fatto carico di questa difficile transizione. Un prezioso supporto in questa fase è stato anche dato dai gruppi consiliari e dall’Anci. Il direttore regionale Marco Orlando e il membro del direttivo Paolo Ruzzola, anche in qualità di capogruppo, hanno dato un apporto fondamentale. È stato un importante obiettivo raggiunto non solo per Mappano, ma anche per i Comuni cedenti che permetterà di proseguire nei successivi passi necessari alla corretta ripartizione delle risorse. Ora speriamo che finalmente si riesca ad applicare definitivamente la legge istitutiva del comune di Mappano.”

ilbere
gymtonic

“Altro importante momento – continua il primo cittadino – la partecipazione per la prima volta di Mappano alla conferenza dei sindaci dell’AslTo4 nella quale sono intervenuto presentando le criticità della collocazione di Mappano all’interno della stessa Asl, con il rischio che i propri cittadini tendano ad utilizzare i servizi dell’Asl Torinese. Per questo motivo ho proposto all’AslTo4 di collaborare al progetto “Casa della Salute” e ho ottenuto subito l’interessamento dei suoi vertici tanto che già la prossima settimana riprenderemo il confronto per valutarne la fattibilità. Siamo fermamente convinti – conclude Grassi – che un servizio di prossimità per i nostri cittadini potrà migliorarne di molto la qualità della vita”.

 

growupcerimonie
giuanun
Allianz 2 modifica jpeg

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here