MATHI – La sfilata dei carri allegorici è stata rinviata a domenica 18 marzo, causa maltempo.

Annuncia Andrea Trovato, portavoce del “Comitato Carnevale di Mathi”: “Il corteo non si è svolto domenica 11 marzo per la pioggia. È previsto per il 18 marzo. I rischi e i costi a cui andiamo incontro sono notevoli. La decisione di far pagare non è delle più popolari, ma è necessario per portare avanti una tradizione”.

gymtonic
giuanun
Paonessa

La manifestazione si è aperta venerdì 9 marzo, sotto il capannone riscaldato, vicino a via Capitano Gatti, dove si è tenuta la cerimonia d’investitura delle maschere storiche. Si tratta del Filandè e della Bela Filandera impersonati da Matteo Campo ed Elisa Sopetti. Le simboliche chiavi del paese sono state consegnate dal consigliere regionale Nadia Conticelli.

Dal palcoscenico Trovato ha dichiarato: “Ringraziamo Conticelli che fa’ le veci del Sindaco e la Pro Loco per l’organizzazione della cena. Il gruppo ci ha subito appoggiato quando abbiamo scelto di rilanciare il carnevale. Ospitate anche le maschere dei Comuni limitrofi, purtroppo non tutte, per rispettare le normative sulla sicurezza”.

growupcerimonie
primocontattolungonuovapertura
Pandolfini

Sono stati chiamati i Marchesi d’ Oria da Ciriè, i Visconti di Baratonia da Givoletto, il Tumè e la Tumera da San Gillio, il Castellano e la Castellana da Balangero, il Luccio e la Castellana da Venaria. Ha aggiunto Conticelli: “Spero che la mia presenza come madrina sia di buon auspicio”. Erano presenti Sindaco e Consigliere del comune di Malta gemellato con Mathi.

La 71° edizione è proseguita nel pomeriggio di sabato 10 marzo. Le maschere hanno fatto visita ai bambini dell’oratorio “San Raffaele”. Il carnevale è così entrato anche all’interno delle consuete attività parrocchiali.

Banner_730x100
Original Marines
Monalisa Ozegna ok 700×100

Tritapepe
aronne
burgerbanner

Allianz 2 modifica jpeg
mafish nuovo 730×100
Monalisa Ozegna 700×100 2

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.