giovedì 25 Febbraio 2021

VOLPIANO – Il sindaco di Volpiano, Emanuele De Zuanne, a Bruxelles per il Patto dei Sindaci 2018

In rappresentanza dell'Unione NET. L'iniziativa sviluppa azioni a favore del clima e dell'energia

VOLPIANO – Giovedì 22 febbraio il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne partecipa, in rappresentanza dell’Unione NET, alla «Cerimonia del Patto dei Sindaci 2018», a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo.

«In questi giorni – sottolinea il sindaco De Zuanne – nei quali la politica è in fibrillazione sulla quotidianità, per gli amministratori locali è utile concentrarsi sugli scenari del futuro e sulle azioni efficaci tra 5, 10 o 20 anni.

L’adesione dell’Unione NET, e della Città Metropolitana di Torino,  al Patto dei Sindaci è un fatto importante che ha favorito le iniziative dei singoli Comuni, tra le quali il miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici pubblici, l’installazione di pannelli fotovoltaici e l’adozione di regolamenti sulla bioedilizia con incentivi per gli interventi dei privati».

[su_slider source=”media: 143165,125676,140168″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il Patto dei sindaci è stato lanciato nel 2008 in Europa ed è, sottolinea la presentazione, «il più grande movimento, su scala mondiale, delle città per le azioni a favore del clima e dell’energia»; riunisce 7.755 governi locali in 53 Paesi e rappresenta una popolazione di 252 milioni di abitanti.

«I firmatari – prosegue la nota – condividono una visione per il 2050: accelerare la decarbonizzazione dei loro territori, rafforzando la loro capacità di adattarsi agli inevitabili impatti del cambiamento climatico e consentendo ai loro cittadini di accedere a un’energia sicura, sostenibile e accessibile». Gli obiettivi del progetto comprendono la riduzione del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030 e l’adozione del «Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima» (Paesc) per indicare le azioni chiave da intraprendere e monitorare costantemente i progressi.

[su_slider source=”media: 141879,139264,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

L’appuntamento di giovedì 22 febbraio ha per tema «Da Parigi a Katowice: accelerare le transizioni verso città decarbonizzate e resilienti» e prevede interventi sui risultati dei Comuni firmatari, sul «futuro a basse emissioni» e sul lancio del premio «Capitale Europea dell’Innovazione 2018», accanto a tavole rotonde, incontri tra sindaci, e sessioni di lavoro sui cambiamenti climatici e sul concetto di «smart city». «Partecipo a questa iniziativa – sottolinea il sindaco De Zuanne – con entusiasmo perché ritengo sia indispensabile operare per un’economia sostenibile e rispettosa dell’ambiente, e prevedere già ora le azioni necessarie ad affrontare i cambiamenti climatici in atto».

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Leggi anche...