venerdì 4 Dicembre 2020

TORINO – Derby: tre arresti e cinque denunce

TORINO – Si è concluso senza criticità, presso lo stadio “Olimpico” cittadino, l’incontro calcistico “Torino-Juventus”, valevole per il campionato di serie A 2017/2018.

L’articolato dispositivo di Ordine e Sicurezza Pubblica assicurato per il derby già dalla serata precedente e fino al pomeriggio ha visto l’impiego di  oltre 500 operatori della Forza Pubblica.

Già nella notte i servizi di prevenzione predisposti dal Questore Messina in vista dell’incontro hanno consentito  di prevenire uno scontro fra due gruppi di tifoseria opposta nella centralissima Piazza Vittorio. Qui, personale Digos ha arrestato due ultras del gruppo oltranzista “Banda Bayer” del Torino, denunciandone altri due in stato di libertà (aderenti al medesimo gruppo ultrà granata), poichè responsabili di violenza privata aggravata, travisamento e lancio di oggetti in concorso con altri sodali in corso di identificazione.

[su_slider source=”media: 143165,125676,140168″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

In particolare, intorno alla mezzanotte, circa venti supporter granata, travisati con cappelli e sciarpe e tutti abbigliati con indumenti di colore scuro, hanno effettuato un “raid” nei confronti di alcuni sostenitori juventini seduti – unitamente ad altri  avventori (che si sono dati a precipitosa fuga) – all’esterno del Bar Flora di piazza Vittorio Veneto, lanciando tavoli, sedie ed altri oggetti contundenti.

[su_slider source=”media: 141879,139264,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Grazie all’immediato intervento di un equipaggio della Digos, è stato possibile evitare che la situazione degenerasse e nella immediatezza dei fatti sono stati bloccati i noti supporter della “Banda Bayer”, P.C., di anni 33 (incensurato) e  C.T.M., di anni 27 (pluripregiudicato per reati in ambito sportivo per i quali è attualmente sottoposto a Daspo per otto anni con obbligo di firma) colti nell’atto di lanciare sedie ed altri oggetti contundenti, mentre i restanti componenti del gruppo, dopo aver vanamente tentato di sottrarre gli arrestati e garantire loro la fuga, si sono allontanati precipitosamente temendo di essere individuati dal personale della Digos intervenuto.

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Tuttavia, due dei facinorosi, benché parzialmente travisati, sono stati comunque riconosciuti come appartenenti al medesimo gruppo ultrà e denunciati in stato di libertà. Entrambi sono già sottoposti a provvedimenti DASPO della durata di un anno per reiterate violazioni del regolamento d’uso del locale impianto sportivo.

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La posizione di molti soggetti è tuttora al vaglio dell’Autorità di Pubblica Sicurezza, anche ai fini dell’eventuale applicazione di ulteriori provvedimenti DASPO.

Ieri pomeriggio, nelle fasi antecedenti l’inizio della partita, personale della locale Polizia Amministrativa impegnato nei servizi di controllo preventivo ha arrestato, inoltre, ai sensi dell’art. 6 ter della Legge 401/89 (possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive) un tifoso juventino, B.N., trentunenne, proveniente dal novarese. Gli agenti lo hanno trovato in possesso di 16 fumogeni e 2 bastoni, nonché diversi accendini, una maschera per travisarsi ed alcune dosi di cocaina ed hashish per uso personale.

Sempre poco prima dell’inizio del derby, nelle fasi di filtraggio dei tifosi ospiti, alcuni di essi hanno fatto indebitamente pressione ai tornelli: nel contesto,  F.L., 35enne tifoso juventino, proveniente da Recanati, ha colpito con una ginocchiata uno steward al fine di entrare all’interno dello stadio. L’uomo è stato denunciato da personale Digos  ai sensi dell’art. 6 quater Legge 401/89 (Violenza o minaccia nei confronti degli addetti ai controlli dei luoghi ove si svolgono manifestazioni sportive).

Infine, dopo il fischio di fine partita, 2 tifosi di opposta fazione sono venuti a diverbio ed hanno tentato un contatto fisico arrampicandosi fra i divisori tra il settore ospiti ed il settore sud dello stadio. Entrambi sono stati fermati da personale DIGOS e denunciati ai sensi dell’Art. 6 coma bis L.401/80 (scavalcamento di recinzione o di separazione d’impianto) e per violazione  del regolamento d’uso dello stadio.

SI tratta di M.O.F. 51 anni, tifoso torinista e D.C.A., 43, tifoso juventino.

Gli attenti ed approfonditi controlli della forze di polizia hanno assicurato l’ordinato deflusso dei tifosi dallo stadio.

 

Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO – Aveva tentato di uccidere il padre che si era rifiutato di dargli del denaro, arrestato

TORINO – Aveva tentato di uccidere il padre che si rifiutava di dargli del denaro. I carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia...

TORINO – Arrestato pusher di Nichelino; vendeva droga su appuntamento per non creare assembramenti

TORINO - I carabinieri hanno arrestato un italiano di 39 anni, di Nichelino, per spaccio di droga. L'uomo smerciava la sostanza stupefacente in casa, solo...

La Torino di “Cuore” per il Salone dl Libro

Da venerdì 4 a martedì 8 dicembre sui canali social del Consiglio regionale del Piemonte quattro fotoracconti faranno rivivere la Torino di De Amicis,...

TORINO – Dopo il furto fuggono in auto trascinando il titolare: arrestate madre e figlia (VIDEO)

TORINO - L'8 agosto scorso avevano perpetrato una violenta rapina nei confronti del titolare di un esercizio commerciale. Due donne di etnia rom, una 40enne...

DRUENTO – Collocate le “Panchine della Gentilezza” di colore lilla

DRUENTO - Sono due e sono state collocate davanti alla farmacia e all'ingresso dell'area mercatale, all'incrocio tra via Italia e corso Carlo Brero. Sono...

Ultime News

CORONAVIRUS – In vigore da domani il nuovo DPCM: le misure (VIDEO)

CORONAVIRUS – Emesso il nuovo Dpcm che entrerà in vigore da domani, venerdì 4 gennaio. Resta in vigore la classificazione delle Regioni a seconda...

CORONAVIRUS – Oggi 1.586 casi positivi in Piemonte; 47 in Canavese

CORONAVIRUS - L’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.568 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari all’8,8% dei 17.897 tamponi...

CANAVESE – Nursind scrive all’Assemblea dei Sindaci sul nuovo ospedale

CANAVESE – Riceviamo da Nursind (Sindacato delle Professioni Infermieristiche) una lettera aperta rivolta all'Assemblea dei Sindaci e per conoscenza all'Assessore Icardi e al Commissario...

PIEMONTE – Vendite promozionali anche dopo il 5 dicembre

PIEMONTE - In Piemonte sarà possibile continuare ad effettuare vendite promozionali anche oltre il 5 dicembre. Per andare in contro alle esigenze dei negozianti...

AGLIÈ – Incendio camino in via Principe Tommaso, intervento dei Vigili del Fuoco (FOTO)

AGLIÈ – Intervento dei Vigili del Fuoco di Ivrea, Castellamonte e autoscala, oggi, giovedì 3 dicembre, intorno alle 12.30, in via Principe Tommaso ad...