giovedì 21 Gennaio 2021

CASALE MONFERRATO – Un altro prestigioso traguardo per l’Istituto Artusi

Giulia Mairo ed Alessandro Scarsi vincono “Alma Caseus Junior” il concorso nazionale indetto da Alma la scuola di Gualtiero Marchesi. E Scarsi primeggia anche nel premio della stampa specializzata

CASALE MONFERRATO – L’Istituto Artusi di Casale Monferrato aggiunge un altro trofeo, anzi due, al suo ricco palmares costruito negli anni.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Giulia Mairo di Alessandria allieva dell’ultimo anno di cucina ed Alessandro Scarsi, di Silvano d’Orba, allievo all’ultimo anno di sala/vendita si sono aggiudicati “Alma Caseus Junior” il contest rivolto agli studenti iscritti al quinto anno che si è tenuto dal 28 al 30 novembre a Colorno (Parma) nella sede di Alma – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, fondata da Gualtiero Marchesi, con il sostegno del Consorzio Tutela Taleggio.

La coppia piemontese ed alessandrina si è misurata con altre coppie provenienti da istituti alberghieri di tutta Italia, dalle Alpi alla Sicilia, in una sfida che ha previsto prove teoriche di conoscenza del mondo caseario e prove pratiche come l’abbinamento formaggio – vino o la realizzazione di un piatto con protagonista il Taleggio.

[su_slider source=”media: 134413,133622,132535,125676″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Giulia Mairo ed Alessandro Scarsi hanno convinto i giudici con un piatto che ne ha destato l’attenzione per l’originalità e, al tempo stess, per la cura nella valorizzazione di quello che doveva essere l’elemento principe, ovvero il Taleggio.

Ma la soddisfazione del dirigente scolastico Claudio Giani e dei docenti di sala, Maria Grazia D’Acunzo, e di cucina, Paolo Pozzuolo che avevano accompagnato i ragazzi a Colorno non si è fermata qui: Alessandro Scarsi è risultato primo classificato anche nella particolare classifica assegnata dalla stampa specializzata.

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

L’Istituto casalese non è nuovo ad imporsi in questa competizione, già nel 2016 un suo allievo, l’astigiano Lorenzo Damosso aveva conquistato il gradino più alto del metaforico podio, in occasione delle finali disputate all’Istituto Giolitti di Torino e in primavera era stato proprio l’Artusi ad ospitare la finale nazionale dell’ultima competizione.

[su_slider source=”media: 133233″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”1600″ height=”220″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″]

[su_slider source=”media: 134236,134237,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...