venerdì 7 Maggio 2021

CUORGNÈ – Il Comitato per la Costituzione Alto Canavese al lavoro per la costruzione di una sinistra unita e alternativa al PD (VIDEO)

CUORGNÈ – Nella serata di venerdì 27 ottobre, presso la Camera del Lavoro, primo incontro pubblico promosso dal Comitato per la Costituzione Alto Canavese.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Un momento di confronto e dibattito per contribuire alla costruzione di un programma politico di radicale cambiamento, nell’ambito dell’iniziativa promossa da “Alleanza Popolare per la Democrazia e l’Uguaglianza” che si pone come obiettivo la creazione di un polo autenticamente e coerentemente di sinistra in vista della prossima competizione elettorale.

“Questo comitato è nato dopo la vittoria nel referendum costituzionale del 4 dicembre che ci ha permesso di salvare la Costituzione del 1948 e di continuare ad avere la possibilità di vivere in una democrazia piena, chiara e concreta sorretta dai valori della Resistenza- spiega Bruno Boggio promotore del Comitato per la Costituzione Alto Canavese- Dopo l’esperienza del Comitato Alto Canavese per il NO non abbiamo voluto disperdere tutto ciò che avevamo capitalizzato: abbiamo continuato a lavorare in campo politico per cercare di costruire una forza alternativa a tutto quello che ci viene proposto dal mondo politico circostante che è profondamente desolante e disumanizzante. Si è così deciso di aderire alla proposta del movimento di “Alleanza Popolare per la Democrazia e l’Uguaglianza” che mira alla creazione di una formazione politica autenticamente e coerentemente di sinistra volta a riportare in auge gli interessi dei lavoratori, delle classi più disagiate ed emarginate. Per chi volesse seguirci e rimanere informato sulle nostre attività può seguire la nostra pagina Facebook”.

[su_slider source=”media: 125676,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Vogliamo costruire uno spazio politico unitario per una sinistra che superi i limiti di quello che sono le politiche del partito di governo, il PD- chiarisce invece Stefano Alberione del direttivo provinciale di “Alleanza Popolare per la Democrazia e l’Uguaglianza- Crediamo che sia necessario creare un’alternativa al centrosinistra, al Partito Democratico, perché i lavoratori hanno bisogno di una rappresentanza: in questi anni i loro diritti, i loro salari sono stati aggrediti e sono arretrati. L’obiettivo è perciò la creazione di una lista unitaria che unisca tutti coloro che ambiscono a mettere in discussione le norme che sono state approvate contro le condizioni dei lavoratori: la legge Fornero per quanto riguarda le pensioni, la Buona Scuola relativamente al mondo dell’istruzione, bisogna abrogare il Jobs Act riducendo le tipologie di contratti, eliminare i tagli alla Sanità e via dicendo. Queste alcune delle ragioni per le quali pensiamo che ci sia la necessità di una forza di sinistra autonoma dalle politiche neoliberiste dell’Europa, che anzi contro quelle politiche combatta a viso aperto senza alcun compromesso”

[su_slider source=”media: 119356,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img