giovedì 6 Maggio 2021

BORGARO TORINESE – Inizia la stagione all’Oratorio

BORGARO TORINESE – Sabato 21 ottobre, oltre cento ragazzi hanno preso parte alla giornata d’apertura dell’ oratorio borgarese, nei locali annessi alla chiesa “Santi Cosma e Damiano”.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

A presentare questa nuova stagione è il parroco don Stefano Turi: “L’anno oratoriale è stato inaugurato con delle attività suddivise tra il cortile e il salone di via Bertini. Alle 17 i ragazzi sono stati rifocillati dalla merenda preparata dalle volontarie. Il giorno successivo, durante la Messa, abbiamo conferito il mandato a cinquanta operatori parrocchiali, tra cui trentacinque catechiste. Per celebrare quest’importante inizio abbiamo lanciato in aria palloncini colorati con legati dei foglietti contenenti messaggi di pace. Ci ritroveremo tutti i sabati dalle 14.30 alle 17. Un sabato al mese saranno allestiti dei giochi a tema. Inoltre proponiamo laboratori di manualità, chitarra, canto e cucina. Per la prima volta i giovani si cimenteranno anche nell’arte teatrale.

Il titolo del nuovo programma è: “Un cuor solo e un’anima sola”. “Vogliamo veicolare il messaggio – continua – che la comunità deve volersi bene e aiutare i genitori nel compito educativo che viene loro affidato. Così ai bambini si offre un luogo di divertimento semplice e sano. Nello stesso tempo gli adolescenti sono invitati a mettersi a servizio della comunità come animatori. Nei prossimi giorni stabiliremo la data di novembre in cui si terrà la castagnata. Come ogni anno, naturalmente, sarà allestita nel concentrico cittadino, con l’ausilio degli animatori e dei genitori”.

[su_slider source=”media: 125676,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Per i giovani borgaresi si prospetta un anno pieno di attività parrocchiale; in sala qualche meno giovane rievoca questa voglia di creare qualcosa per il prossimo come un nuovo segno di continuità con il grande lavoro che don Beppe aveva iniziato negli anni trascorsi a Borgaro come vice parroco che, dopo una pausa di un anno, don Stefano raccoglie con vero piacere per il divertimento dei suoi ragazzi.

[su_slider source=”media: 119356,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img